Indy-Car a Watkins Glen



Gara fuori dagli abituali schemi in Yndi-Car infatti sul circuito di Watkins Glen oltre al fatto di essere stradale piove anche, situazione assolutamente anomala per i piloti della serie e infatti il podio non vede i soliti protagonisti. La gara è caotica e sono ben sette i piloti che si alternano al comando, l’asfalto umido è decisivo nell’ultima parte della gara quando riprende a piovere, e la maggior parte dei piloti rientra ai box per montare le gomme rain. A questo punto Scott Dixon azzarda insieme a Meira e Briscoe restando in pista con le gomme da asciutto, si prendono un rischio ma vengono ripagati finendo tutti sul podio. Dixon ritorna alla vittoria proprio a Watkins Glen dove aveva vinto lo scorso anno, e si conferma come il pilota più in forma sugli stradali, ottime anche le prestazioni di Meira e Briscoe. Buona prova anche di Rice quarto, che si è precluso la possibilità di vincere fermandosi a cambiare le gomme, male invece i protagonisti soliti come Castroneves, Hornish e Kanaan.

Di seguito i primi 10 classificati.

1 - Scott Dixon (Panoz) - Ganassi - 55 giri in 2.00'20"022

2 - Vitor Meira (Dallara) - Panther - a 2"331

3 - Ryan Briscoe (Dallara) - Dreyer&Reinbold - a 2"799

4 - Buddy Rice (Panoz) - Rahal - a 9"228

5 - Felipe Giaffone (Dallara) - Foyt - a 11"481

6 - Ed Carpenter (Dallara) - Vision - a 12"442

7 - Helio Castroneves (Dallara) - Penske - a 13"045

8 - Danica Patrick (Panoz) - Rahal - a 13"328

9 - Scott Sharp (Panoz) - Fernandez - a 16"646

10 - Tomas Scheckter (Dallara) - Vision - a 48"487


Una fase della gara con Kanaan e Castroneves

Foto del titolo:il vincitore Dixon

  • shares
  • Mail