F1 e Giochi Olimpici: tra la Ferrari a Torino e il GP a Sochi

A Sochi si stanno svolgendo i Giochi Olimpici Invernali 2014. Nella stessa località andrà in scena anche il Gran Premio di Russia di Formula 1. In questo caso si tratta di una connessione solo geografica, ma in passato il legame con il motorsport è stato più intenso.

Il 10 febbraio 2006, infatti, un bolide del Circus rombò festosamente in occasione della cerimonia inaugurale dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino. Si trattava di una Ferrari, precisamente della 248 F1.

Quella monoposto del “cavallino rampante”, impiegata in pista nella stessa stagione, fu condotta nel corso della spettacolare esibizione alla Stadio Olimpico dal collaudatore Luca Badoer, che fece appello alla sua padronanza dell’arte del pilotaggio per offrire in mondovisione un campionario fantastico di funambolismi, su un fondo ghiacciato davvero insolito per un bolide da Gran Premio. Ecco come ricorda quell’esperienza il sito ufficiale della scuderia italiana:

Fu un’emozione grandissima, per le migliaia di spettatori presenti nello stadio e per le centinaia di milioni (1,8 i miliardi di contatti, evento più seguito quell’anno) che assistettero alla cerimonia attraverso la TV, vedere per la prima volta una vettura di Formula 1 decorata con i cinque cerchi olimpici fare bella mostra di sé su un campo rosso Ferrari, con il musetto della monoposto dipinto con il Tricolore italiano.

Il ricordo di quell’esperienza vuole essere un auspicio per i migliori risultati degli atleti italiani ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi ed una speranza per la buona riuscita del prossimo Gran Premio di Russia di Formula 1.

  • shares
  • Mail