F1, la nuova sede della Scuderia Ferrari prende forma

Proseguono a ritmo serrato i lavori di costruzione della nuova sede della Scuderia Ferrari, che sarà conclusa per l’estate.

ferrari

Cresce a vista d’occhio la nuova sede della Scuderia Ferrari, i cui lavori sono iniziati poco più di un anno fa, con i primi scavi. Anche questa realtà conferma l’impegno del management del “cavallino rampante”, che insegue l’eccellenza con continui investimenti, anche in termini di strutture.

In Formula 1, del resto, chi si ferma è perduto. Quindi è naturale muoversi al meglio, su tutti i fronti. La squadra di Maranello ha sempre destinato cospicue risorse del suo bilancio a ricerca, sviluppo e miglioramento strutturale. Il rito si ripete nel tempo.

Questo nuovo complesso immobiliare sta prendendo forma nell’area compresa tra il ristorante Cavallino e il sito che attualmente ospita il team del Circus. Sono passati 13 mesi da quando Stefano Domenicali tenne a battesimo l’inizio delle opere di movimento terra. Ora il grosso edificio comincia ad offrirsi con chiare alchimie architettoniche, che cambiano ogni giorno, regalandosi in modo sempre più completo, grazie all’impegno di chi vi sta lavorando a pieno ritmo.

A luglio gli escavatori hanno terminato il loro lavoro e sono iniziate le opere di consolidamento del suolo e la posa delle fondamenta. A settembre si è registrato nel cantiere l’arrivo delle armature per la realizzazione delle pareti esterne. Un mese di intenso lavoro ha fatto sì che a fine ottobre fosse visibile un primo perimetro della struttura mentre i pilastri portanti del fabbricato risultavano invece già a dimora.

A novembre le prime strutture sono state ricoperte con il cemento andando a formare i primi muri a grezzo del nuovo edificio e, alla fine del mese, il solaio del seminterrato era già cosa fatta. Il 13 dicembre, anche operando alla luce delle fotoelettriche, i muri perimetrali della struttura erano stati eretti completamente. Il penultimo giorno del 2013 risulta-vano dunque visibili i pilastri in acciaio dei piani superiori. A fine gennaio molti più pilastri erano stati posati e si poteva intuire l’intelaiatura dell’intera struttura.

La conclusione dei lavori è prevista per l’estate 2014, quando la Ferrari potrà contare su altro progetto architettonico destinato a implementare un puzzle di strutture votate all’eccellenza.

  • shares
  • Mail