F1 2014: Wolff “La Mercedes non è la favorita”

Il team tedesco è stato il migliore a Jerez, unico a superare i 300 giri complessivi nella quattro giorni spagnola

F1 Testing in Jerez - Day FourAnche se la Red Bull e Vettel hanno vinto quattro mondiali di fila, i primi test di Jerez hanno espresso qualche valore un po’ diverso, seppur da prendere ovviamente con le molle, visto che si trattava solo dell’alba di una stagione lunga e piena di incognite. L’affidabilità mostrata dalla nuova Mercedes ha spaventato un po’ tutti e gli addetti ai lavori stanno iniziando a vedere la scuderia tedesca come la possibile favorita per il Mondiale 2014, quando manca poco più di un mese dal via ufficiale della stagione in Australia.

Un ruolo sicuramente scomodo, perché aggiunge pressione non richiesta, che da Stoccarda respingono con forza: “Poche squadre hanno svelato le proprie carte e non sempre le squadre davanti nei primi test, lo sono stati anche in gara - ha dichiarato Toto Wolff, direttore esecutivo del team - Penso che dovremmo muoverci con cautela, soprattutto in questa fase iniziale”. Sicuramente i 309 giri completati sulla pista spagnola sono un biglietto da visita importante, anche se serviranno delle conferme.

A partire dalla seconda sessione, in programma tra una settimana in Bahrain: “Spero la situazione diventi più chiara, dopo questi test”. Oltre ad una possibile conferma Mercedes, sarà molto interessante vedere come reagirà la scuderia campione del mondo: l’avvio della stagione di Vettel e Ricciardo è stata disastrosa (non certo per colpa loro) e la monoposto anglo-austriaca non ha praticamente potuto girare nei primi quattro giorni. Se i problemi non saranno stati risolti, scatterà davvero un allarme rosso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail