F1, Hill: Sono fan dei doppi punti!

L’ex pilota della Williams commenta in termini favorevoli l’introduzione dei doppi punti nell’ultima gara della stagione. “Più difficile è conquistare il titolo e più eccitante risulta”. L'ultima gara sarà quindi una vera e propria finale.

2014_damon_hill

Il sistema dei doppi punti inizia a ritagliarsi una propria fetta di estimatori. Ultimo a schierarsi in suo favore è Damon Hill, ex iridato con la Williams, secondo cui l’ultima gara della stagione assumerà da quest’anno le proporzioni di una vera e propria finale. “Non capisco quale sia il nocciolo della questione – ha spiegato il 53enne inglese –. Vincere il titolo è l’obiettivo di qualsiasi pilota. Più difficile è conquistarlo e più eccitante risulta. L’inglese – oggi commentatore per la BBC – si è poi speso in un paragone tennistico. “Se partecipi a Wimbledon ed inizi la competizione dai primi turni, allora diventa cruciale quanto più ti avvicini alla finale – ha spiegato davanti ai microfoni di Sky Sports News –. E la finale vale molti più punti rispetto ai turni iniziali”.

“I nuovi motori rappresentano una notevole sfida di carattere tecnologico”, che i piloti devono in qualche modo ancora interpretare: secondo Hill la maggior parte degli ex colleghi deve ancora trovare il modo per gestire la maggiore coppia. “C’è poi una questione riguardante il suono – prosegue l’inglese –. A me piace, lo apprezzo, però è impossibile non ritenere che potesse rivelarsi più sostenuto”. “I team minori avranno l’opportunità di raccogliere punti fin dalle prime gare e sfruttare in tal modo i passaggi a vuoto delle scuderie favorite – conclude l’ex Williams e Jordan –. D’altro canto sarà difficile che i team ed i piloti restino competitivi nel corso dell’intera stagione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail