F1, Hamilton: Non sono il favorito

Il pilota inglese e la Mercedes vengono indicati quali grandi favoriti della stagione 2014. Hamilton allontana tale ottimismo e rivolge lodi alla squadra per il lavoro svolto. "Altri ci danno per favoriti così da coprire i loro problemi". Chiaro, no?

2014_lewis_hamilton

Le ottime prestazioni finora sfoderate invitano a considerare Lewis Hamilton quale favorito d’obbligo per la vittoria del titolo piloti 2014. Il 29enne della Mercedes ne è consapevole e si trincera dietro la scaramanzia, rispedendo così al mittente le previsioni della concorrenza: Chris Horner – team principal di Red Bull – sostiene che “Mercedes sia al momento favorita”, mentre Jenson Button crede che la scuderia tedesca abbia un sensibile vantaggio nei confronti degli inseguitori.

“Stiamo prestando attenzione solo a noi stessi – il commento di Hamilton, raccolto da Sky Sport –. In occasione dei test accade generalmente che un team ponga l’attenzione su una scuderia avversaria per evitare la pressione. Chiunque si è comportato in maniera simile, quindi per noi tali pronostici risultano privi di significato”. Hamilton ha invece preferito concentrarsi sulla W05 e sul motore V6.

“L’auto sembra adattarsi perfettamente al mio stile – ha spiegato l’ex campione del mondo –. E’ bello compiere giri su giri al suo volante, anche se non riusciamo mai a capire dove siano gli avversari: alcuni concludono dieci giri alla volta, altri si dedicano a long run. D’ogni modo è fondamentale sapere che stiamo lavorando in maniera fantastica e che la power unit risponde a dovere”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail