Formula 1: Horner sostituisce Ecclestone?

Il comando della Formula 1 sarà presto affidato a Chris Horner, team manager Red Bull. L'indiscrezione proviene dal Time e rintuzza le voci secondo cui Ecclestone avrebbe ricevuto una velata mozione di sfiducia.

2014_chris_horner

Chris Horner è il candidato numero uno per occupare la poltrona su cui una volta sedeva Bernie Ecclestone, la più prestigiosa dell’automobilismo mondiale. L’indiscrezione proviene dal Times ed ha quale fonte una ‘talpa’ interna alla Delta Topco, società che gestisce i diritti commerciali della Formula 1. “Non c’è dubbio che Christian possa occupare tale posizione – il commento della gola profonda –. Bernie è unico e nessuno potrà mai replicarne i risultati. D’ogni modo serve una persona che abbia una significativa esperienza nel mondo della Formula 1, una persona che possa giungere ad accordi con le televisioni e gestire il lato commerciale. Il fatto che Bernie riesca a formare Christian, beh, rappresenta una soluzione che molti elementi del consiglio riterrebbero valida”.

La successione di Ecclestone è tema d’attualità, considerata la recente sentenza di colpevolezza comminatagli: avrebbe infatti pagato una tangente multimilionaria al banchiere Gerhard Gribkowsky, a sua volta condannato ad 8 anni di carcere per frode, corruzione ed evasione fiscale. Gribkowsky ha puntato il dito contro Ecclestone, autore del versamento (da ben 45 milioni di euro) con cui lo avrebbe convinto a cedere parte dei diritti del circus per una cifra inferiore al valore di mercato. Ecclestone è stato definito dal giudice “non credibile ed inaffidabile”. Per questo motivo i responsabili della CVC Capital Partners – società azionista di maggioranza del circus – starebbero già pensando al piano B. Horner occupa al momento la posizione di team manager per Red Bull. Negli scorsi mesi ha più volta smentito le indiscrezioni di cui si trova al centro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: