F1, Kobayashi: Una GP2 è più veloce della Caterham

"Se dovessimo correre non penso che sarebbe Formula 1". Kobayashi non usa mezze frasi o giri di parole per esprimere quanto sia finora deluso dalla CT05. "Dobbiamo lavorare e cercare soluzioni per uscire dall'impasse".

2014_kobayashi

Le deludenti prestazioni velocistiche offerte dalle nuova Formula 1 hanno spinto alcuni piloti a domandarsi se le monoposto del campionato GP2 non siano effettivamente più veloci. Tutti però lo hanno sostenuto quale battuta, presa in giro. Kamui Kobayashi è rimasto invece serissimo nel parlare della sua Caterham CT05, tanto da sostenere che una GP2 sarebbe al momento più veloce.

“Il tempo sul giro di una GP2 resta ancora inferiore – ha commentato il 27enne giapponese –. Dobbiamo lavorare. Se dovessimo correre non penso che sarebbe Formula 1”. “Non posso certo definirmi felice, ma devo concentrarmi su possibili soluzioni” ha poi aggiunto l’ex Sauber. La monoposto ha infatti quale record un deludentissimo tempo di 1’39’’8 minuti, di quattro decimi superiore rispetto alla pole stabilita da Fabio Leimer nella gara di campionato in Bahrain. Kobayashi ha poi spiegato di non voler scambiare velocità con punti iridati.

“Non è quello che voglio – il suo punto di vista –. Sono alla ricerca di prestazioni e potenziale, e lo dico ben sapendo che in questo momento abbiamo del margine da recuperare sulla concorrenza diretta”. Kobayashi ha percorso 65 giri nel corso della sua prima giornata ed appena 17 nella seconda, a testimonianza del fatto che la Caterham CT05 deve crescere anche sotto il profilo dell’affidabilità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail