GP Silverstone (la cronaca)



Gara meno spettacolare di quello che ci si aspettava dopo le prove, alla partenza i primi sfilano tutti bene ma un incidente che coinvolge Speed, Ralf Schumacher, e Webber che finiscono fuori gara, fa intervenire al secondo giro la safety car. Alla ripartenza c’è uno spettacolare attacco di Schumi a Raikkonen che lo affianca nei lunghi curvoni e lo tocca anche in un fianco, ma il tentativo non riesce e costringerà Michael dietro la Mclaren favorendo la fuga di Alonso. Il pilota Renault infatti comincia ad allungare, la sua auto ha un grande passo, Alonso guida al massimo comincia a guadagnare lentamente decimimi che diventano secondi. Al nono giro rompe il motore Button con testa coda e principio d’incendio, mentre Alonso continua a fare il passo a suon di giri veloci, al 10° giro a quasi 3 sec. su Schumacher terzo, che diventano più di quattro al 14° giro. Intanto Trulli partito per ultimo si prodiga in una notevole rimonta e al 15° giro si trova già in 14° posizione, ed è il primo a rientrare al 18° giro e subito dopo rientra Schumi primo tra i piloti di testa. Al giro dopo rientra Raikkonen, mentre Alonso in pista spinge al massimo, si ferma Barrichello e quindi Fisichella che rientra davandi a Massa guadagnando una posizione. Al giro 22° è il turno di Alonso per il pit stop, ma questa prima tornata di rifornimenti non altera la situazione dei primi, anzi avvantaggia il battistrada della Renault che al 27° giro ha rispettivamente 12 e 14 sec. di vantaggio su Kimi e Michael. A metà gara la situazione è stabile con le posizioni dei primi delineate e Alonso in netto vantaggio, all’approssimarsi del secondo pit stop Schumi comincia a forzare su Kimi davanti a lui di circa 1.5 sec. si avvicina il più possibile e quindi rientra al 41° giro, il giro dopo rientra Raikkonen ma fa una sosta più lunga e quando rientra Schumi è già passato. Al 43° giro rientra Alonso e il giro dopo è il turno di Fisichella e Massa, si va verso l’ultima parte della gara con Alonso sempre saldamente in testa, quando mancano 15 giri al termine il suo vantaggio su Schumi è di oltre 12 secondi.

Michael comincia a recuperare qualcosa ma Alonso gestisce tranquillamente il vantaggio, mentre Fisichella tenta di raggiungere Raikkonen che si trova ad 1.5 sec. e ha qualche difficoltà. La Gara termina così senza alterazioni nelle prime posizioni Alonso vince dominando con una vettura perfetta che gli consente un ritmo superiore agli altri, Ferrari e McLaren benché competitive nulla possono contro la Renault che ancora una volta si conferma più competitiva di quello che sembra alla vigilia della gara. Alonso aumenta di altre due lunghezze il vantaggio su Schumacher, rendendo la rincorsa del tedesco più complicata, 23 punti di vantaggio con una Renault sempre veloce ed affidabile sono una cosa seria e serve una svolta decisiva della Ferrari per rimanere in corsa mondiale. Fisichella termina quarto davanti a Massa, risultato molto positivo per le due BMW entrambe a punti, e comunque ottimo Trulli che termina 11° una gara difficile sempre in rimonta.

Di seguito la classifica.

1 - Fernando Alonso (Renault R26) - 60 giri in 1.25'51"927

2 - Michael Schumacher (Ferrari 248) - a 13"951

3 - Kimi Raikkonen (McLaren Mp4-21-Mercedes) - a 18"672

4 - Giancarlo Fisichella (Renault R26) - a 19"976

5 - Felipe Massa (Ferrari 248) - a 31"559

6 - Juan Pablo Montoya (McLaren Mp4-21-Mercedes) - a 1'04"769

7 - Nick Heidfeld (Bmw Sauber F1.06) - a 1'11"595

8 - Jacques Villeneuve (Bmw Sauber F1.06) - a 1'18"299

9 - Nico Rosberg (Williams FW28-Cosworth) - a 1'19"009

10 - Rubens Barrichello (Honda RA106) - a 1 giro

11 - Jarno Trulli (Toyota TF106B) - a 1 giro

12 - David Coulthard (Red Bull RB2-Ferrari) - a 1 giro

13 - Vitantonio Liuzzi (Toro Rosso SRT1-Cosworth) - a 1 giro

14 - Christian Klien (Toro Rosso SRT1-Cosworth) - a 1 giro

15 - Christijan Albers (Midland M16-Toyota) - a 1 giro

16 - Tiago Monteiro (Midland M16-Toyota) - a 2 giri

17 - Takuma Sato (Super Aguri SA05-Honda) - a 3 giri

18 - Franck Montagny (Super Aguri SA05-Honda) - a 3 giri


Schumacher secondo limita i danni

Una Fosters girl

Foto motorsport.com

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: