F1 2014: Mateschitz "Il dominio Red Bull forse è finito"

Il propretario del team campione del mondo: "Vettel accetterà la sfida. Ha avuto una macchina vincente per quattro anni"

F1 Testing in Jerez - Day ThreeIl Mondiale 2014 è pronto a scattare e, a differenza del consueto, la squadra campione in carica non è la favorita, nonostante vinca ininterrottamente da quattro anni. Le grandi difficoltà ed i pochi giri percorsi nei test, rendono la Red Bull una vera e propria incognita, per la gara di Melbourne di domenica prossima e per il resto dell’intera stagione. Ne è consapevole anche il proprietario del team, Dietrich Mateschitz: “Il nostro dominio è forse finito”, ha ammesso parlando del campionato al via tra pochi giorni.

Le rivali sono sembrate decisamente più avanti nella preparazione (Mercedes, Williams e Ferrari su tutte), tanto che nei giorni scorsi Sebastian Vettel si era augurato di riuscire almeno a finire la gara. “Ha avuto una vettura vincente per quattro anni e mezzo – ha proseguito il numero 1 del team anglo-tedesco – e non credo avrà problemi a far fronte alla situazione. Accetterà la sfida”. Già da venerdì inizieremo a capire a quale tipo di sfida dovrà far fronte il campione del mondo tedesco e se potrà comunque essere tra i protagonisti nella lotta per il titolo.

Di certo, l’introduzione dei nuovi regolamenti ed il ritorno ai motori turbo hanno cambiato un po’ le carte in tavola, rendendo sicuramente più incerto il campionato, almeno nella sua prima parte. E questo è sicuramente un bene per l’intero mondo della Formula 1, come non fa fatica ad ammettere anche lo stesso Mateschitz: “Come fan della F1, sono contento che il Mondiale si annunci più eccitante ed equilibrato. Da proprietario di team, devo accettarlo e vincere questa nuova sfida”. Il prossimo novembre vedremo se l’avrà fatto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail