24 Ore del Nurburgring. 25 anni di attesa per Manthey



[Foto: Uno dei grandi meriti di questa gara. ©adac.24h-rennen.de]


Dopo venticinque anni di attesa il team di Olaf Manthey può gioire per aver portato a casa la 24 Ore del Nurburgring abordo della vecchia Porsche. Infatti mentre tutte le attenzioni erano rivolte allo storico evento di Le Mans, oltre 220 vetture si sono scontrate sul vecchio circuito del Nurburgring in una gara altrettanto faticosa e dal carattere più familiare. A seguire sul traguardo la Porsche vincente di Luhr - Bernhard - Rockenfeller - Tiemann c'erano la Porsche GT3 di Alzen J - Alzen U - Ludwig - Abt, la Dodge Viper di Huppert - Gerhard - Riebensahm - Mohr e soprattutto la presenza in quinta piazza della BMW 120d ufficiale di Hürtgen - Hennerici - Stuck - Schubert che ha fatto eco alla prestazione delle Audi a Le Mans. Nonostante la ridotta cavalleria (250CV) ma forte di un ottimo equipaggio e di una motorizzazione parsimoniosa che ha consentito di evitare le frequenti soste ai box delle più assetate concorrenti, la BMW si è portata nelle posizioni di testa cercando di replicare la prestazione assoluta della 320d che vinse questa gara già nel 1998. A presentarsi nella stessa categoria S1 c'erano anche le debuttanti Punto Multijet giunte 12^ e 13^ di classe e schierate con specifiche da "salone espositivo" oltre ad una folta schiera di 147 già vincitrici in passato della categoria per tre volte consecutive ma tenute distanti dalle prime posizioni da una concorrenza agguerrita di Volkswagen, Seat e Renault.
Rimane di grande interesse l'assortimento delle 225 auto che hanno invaso il circuito, per avere un'idea e per le classifiche di classe e quella generale vi rimando al sito ufficiale.

Piccola nota sulle Maserati di cui avevamo parlato in precedenza e che hanno portato a casa una 36^ posizione assoluta con la GranSport Trofeo di Laffite - Meaden - Hong - Giudici ed un ritiro per incidente dopo la quarta ora di gara con la Gransport GT3 "laboratorio" di Bertolini - Bartels - van de Poele - Giudici mentre era in quinta posizione assoluta.

Innumerevoli le foto nella galleria, valgono una visita approfondita, e poi non potete perdere la visione dei video proposti.


La Porsche vincitrice del Team Olaf Manthey


La Porsche seconda classificata


La Viper che completa il podio


La strepitosa BMW 120d quinta assoluta


La Grande Punto in versione "autosalone" autrice di un giro record in 11'45"037 e giunta sana fino la termine


Le deludenti, loro malgrado, Maserati


La professoressa del Ring: Sabine Schmitz

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: