Brawn GP: venerdì travagliato ad Istanbul

brawn gp

La Brawn GP è stata la squadra rivelazione del 2009, sorprendendo tutti e imponendo il suo ritmo in questo primo scorcio di campionato. Le monoposto britanniche hanno messo in mostra un elevato profilo prestazionale e una grande affidabilità. Il merito è di un progetto nato bene, che i tecnici capeggiati da Ross Brawn hanno saputo aggiornare con grande padronanza ingegneristica.

Anche se i rivali si sono avvicinati (grazie a corpose iniezioni di novità), la BGP 001 resta il punto di riferimento per tutti. Ogni scuderia che voglia puntare al successo deve fare i conti con le creature di Brackley, la cui efficacia è emersa nei più diversi contesti espressivi. Ma in Turchia la macchina da guerra sembra essersi inceppata. Almeno guardando all'esito delle prime due sessioni di prove libere.

Un'analisi frettolosa, visto il peso specifico delle tornate prese in esame. Bisognerà vedere come andranno le qualifiche e la gara per avere un quadro più attendibile della situazione. Ma è innegabile che qualcosa è andato storto nella giornata di ieri. Lo dicono anche i piloti, a partire da Jenson Button, leader della classifica iridata: "Abbiamo avuto un inizio difficile cercando di trovare un buon equilibrio con la macchina. Le diverse opzioni di set-up provate nel corso delle due sessioni non hanno prodotto i risultati desiderati, anche per la mancanza di grip. Ora disponiamo di molte informazioni da esaminare e quindi risolveremo sicuramente i nostri problemi. Speriamo in una giornata migliore domani (oggi, ndr.)".

Dello stesso tenore le dichiarazioni del compagno di squadra Rubens Barrichello: "E' stato un venerdi diverso dal solito. Non siamo competitivi al momento, ma è ancora presto: tutto dipende anche dal carico di benzina dei nostri rivali. Dobbiamo lavorare soprattutto per migliorare la nostra prestazione nel primo settore, tuttavia riteniamo di poter risolvere i nostri problemi. Sappiamo che possiamo affinare la macchina. Apporteremo le modifiche necessarie prima delle qualifiche". Tra poche ore conosceremo i frutti del lavoro condotto dal team.

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail