F1: Raikkonen "La Ferrari sarà il mio ultimo team"

Il finlandese potrebbe chiudere tra due stagioni, al termine dell'attuale contratto con la scuderia di Maranello

F1 Grand Prix of Malaysia - Qualifying

La stagione di Kimi Raikkonen non è iniziata come sperava: in Australia il finlandese non è riuscito mai ad essere competitivo e si è dovuto accontentare di un anonimo settimo posto finale, mentre in Malesia sembrava aver trovato un maggior feeling con la F14 T, però la sua gara è stata rovinata da Magnussen al secondo giro. Il pilota della McLaren ha colpito e forato la ruota posteriore del ferrarista, costringendolo a rientrare ai box, perdendo ogni possibilità di lottare con i migliori e concludendo addirittura fuori dalla zona punti.

LA FOTOGALLERY DEL GP DI MALESIA

Questa nuova avventura in Ferrari è solo al principio e Raikkonen spera di cambiare presto rotta, come si attende Maranello. Nel frattempo, l’ex campione del mondo ha voluto chiarire la sua posizione sul futuro: “Non sarò in Formula 1 per sempre – ha dichiarato a Sport Bild – Sono felice di essere di nuovo in Ferrari e questo sarà il mio ultimo team”. A 34 anni, il finlandese è il pilota più anziano in griglia e la sua carriera è già lunga oltre 10 anni, visto il suo esordio nel 2001 al volante della Sauber all’età di 21 anni.

Anche se è stato due stagioni lontano dal circus, per dedicarsi ai rally ed alla Nascar, senza tuttavia ottenere grandi risultati. Quelli che ha invece conquistato in Formula 1: 20 vittorie, 77 podi, 16 pole position e, soprattutto, il titolo mondiale del 2007 vinto proprio con la scuderia di Maranello. E Raikkonen vorrebbe concedere il bis, in questi due anni di contratto con la rossa, per concludere al meglio la sua avventura nella massima serie automobilistica. A meno di un ripensamento o di un rinnovo dell’accordo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: