24 Ore di Le Mans, Libere: Audi prima sotto la pioggia

audi

Si sono svolte le prime prove in vista della leggendaria 24 Ore di Le Mans, pronta a scaldare di genuina passione gli animi degli sportivi di tutto il mondo. La sfida della Sarthe, attesa al via nella giornata di sabato, si è aperta con il reclamo della Peugeot Sport, che contesta i flap nella sezione anteriore dell'Audi R15. Il ricorso è stato bocciato dall'Aco, ma ha prodotto un appello della casa francese.

In attesa degli sviluppi della vicenda, l'interesse di tutti è puntato sulla pista, inondata ieri dal rombo dei motori per la sessione inaugurale del lungo week-end d'oltralpe. Grande protagonista della giornata è stata la pioggia, che ha ripreso a cadere dopo un'ora dal semaforo verde. L'asfalto bagnato non ha spento il confronto tra Audi e Peugeot, che in questo primo match di preparazione ha visto prevalere i bolidi dei "quattro anelli".

Il miglior tempo è stato segnato dalla R15 di Allan McNish, che ha fatto meglio della vettura gemella di Marc Werner. Tra i due un divario insignificante. Anche la prima delle tre 908 non è molto lontana. Quarto e quinto crono per altri due prototipi del "leone rampante", seguiti dall'Audi di Timo Bernhard e dalla Pescarolo Judd di Christophe Tinseau, prima fra le benzina, con un vantaggio di un decimo sulla Lola Aston Martin.

In LMP2 netto dominio delle Porsche RS Spyder, che hanno demolito gli avversari, precedendo di parecchi secondi la Ginetta Zytek della squadra portoghese 'Quifel ASM'. La GT1 è invece regno assoluto delle Corvette, con due C6R davanti all'Aston Martin DBR9 Jet Alliance, pesantemente staccata dalle vetture americane. Va alla Porsche Felbermayr-Proton il miglior tempo tra le GT2, con 2"6 di vantaggio sulla Ferrari Risi Competizione. Terza la sorprendente Spyker C8 Laviolette.

Classifica Prove Libere di Mercoledì

Via | Racingworld.it

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: