La Fota scrive alla Fia per tentare di appianare le cose

fota

La Fota crede che un accordo con la Fia sia ancora possibile. Per questo l'associazione dei costruttori, guidata da Luca di Montezemolo, ha inviato una lettera al presidente Max Mosley, invitandolo a riconsiderare le scadenze e a prolungare al primo luglio i termini per l'iscrizione. Solo così si potrebbe trovare il tempo per un confronto in grado di allontanare lo spettro di una rottura definitiva e insanabile.

La missiva è stata inoltrata, per conoscenza, anche a Bernie Ecclestone. Tra le sue righe, secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters, si legge: "In nome dello sport che amiamo, tutti dobbiamo cercare un compromesso per trovare una soluzione urgente alla lunga diatriba sul campionato mondiale del 2010".

"Speriamo -prosegue la nota- che questa lettera venga considerata come un passo significativo dei team, i quali hanno intenzione di impegnarsi fino alla fine del 2012. Vorremmo anche, fortemente ma rispettosamente, chiedere di considerare queste proposte, evitando l'uscita dalla F1 di alcune squadre importanti. E' giunto il momento di trovare una ragionevole e rapida soluzione ai problemi".

Alla luce di ciò sembra implicito che la Formula One Team Association è disposta a fare dei passi indietro, purché la controparte non resti abbarbicata sulle sue posizioni. Il compromesso potrà giungere se si navigherà con spirito costruttivo verso il punto di intesa, ma il conseguimento dell'obiettivo sembra fuori portata, a meno di un miracolo. Anche perché Mosley si è dimostrato intransigente sui termini già fissati. Se la sua posizione verrà confermata, la fuoriuscita di Ferrari, McLaren-Mercedes, BMW Sauber, Renault, Toyota, Brawn GP, Red Bull e Toro Rosso potrebbe diventare inevitabile.

(grazie my-monkey86)

Via | F1.gpupdate.net

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: