C.I. Turismo Endurance, arriva la tappa del Mugello

luca cappellari

Il Campionato Italiano Turismo Endurance si appresta a vivere il suo giro di boa. Il prossimo weekend, sul circuito del Mugello, è infatti di scena il quarto degli otto round stagionali, riservato, peraltro, esclusivamente alla Prima Divisione, la classe regina della serie ideata per le vetture nella massima espressione tecnica della categoria Turismo.

Un lotto di protagonisti sempre più aperto e competitivo è pronto a dare spettacolo. A guidarne le fila il campione in carica Luca Cappellari (Bmw M3) che nello scorso round di Vallelunga ha incamerato il suo secondo sigillo stagionale, tornando in vetta alla classifica. Alle sue spalle, distanziato di soli 5 punti, il rivale di sempre, Roberto Colciago (Seat Leon), pronto a dare battaglia.

Terzo posto per i romani Federico Bellini e Federico Bonamico (Bmw M3). Quest'ultimo è stato uno strepitoso protagonista in gara 2 a Vallelunga, grazie al duello con Cappellari, durato fino al traguardo, dove ha salutato la bandiera a scacchi in prima posizione, per poi ritrovarsi secondo per la somma dei tempi dovuta all'interruzione per pioggia.

Dopo un weekend romano compromesso dalla rottura del motore nelle prove libere è invece solo quarto Nicola Bianchet (Bmw M3), giovane pilota comasco che a Vallelunga si era presentato in vetta alla classifica. Con 30 punti che ad ogni round sono assegnati per la vittoria delle due gare (15+15), i 17 punti di ritardo dalla vetta sono una distanza tutt'altro che incolmabile per lui, ora determinato a riportarsi in piena lotta per il titolo.

Obiettivo che, dopo un primo scorcio di stagione sofferto, potrebbe essere legittimamente alla portata anche di Piero Necchi e Beppe Gabbiani (Bmw M3), la strepitosa coppia d'assi che a Vallelunga ha conquistato in gara 1 il primo attesissimo successo in campionato. Un contesto dove sono attesi pure Roberto Conte (Bmw M3) e Andrea Bacci (Bmw M3), che cerca sulla pista di casa il primo podio stagionale.

Il verdetto della pista si presenta quindi assai incerto, anche perché al momento delle soste obbligatorie ai box di gara 1 sono attesi capovolgimenti in funzione degli handicap tempo. Colciago ancora una volta sarà il più penalizzato con 30 secondi aggiuntivi, 5 in più dei 25 spettanti a Cappellari. Saranno, invece, 10 i secondi aggiuntivi per Bonamico e Bellini che, come Bianchet o Necchi-Gabbiani (nessun handicap per loro), potranno così sfruttare una grossa occasione di sorpasso in corsia box.

Pausa di riflessione, invece, in occasione nella tappa toscana, per Federico Della Volta ed il giovane Andrea Crescentini, in attesa di importanti evoluzioni tecniche sulle Audi RS4 schierate dalla Lella Lombardi Autosport, mentre ritornano in pista Michele Merendino ed Alessandro Sgarzi (Bmw M3), ottimi quinti ad Adria, con il siciliano ancora provato da una lunga convalescenza.

Sarà spettacolo, infine, anche nelle altre classi dove Trevisiol-Zucchi difendono la leadership nella Supercopa riservata alle Leon, dove incalzano anche Costantini-Cirò e Marsilio Canuti. Gianni Giudici ed il sempre più convincente Walter Nudo (Bmw 330Di) dovranno rintuzzare il ritorno di Valentina Albanese (Seat Leon) nella classifica tricolore Diesel. Valli-Jolly (Bmw 330) e Walter Meloni (Bmw M3), infine, continueranno il duello per il primato nella classe 3 litri.

Classifiche Prima Divisione:

Benzina

01) Luca Cappellari (BMW M3 E92 B/4.0), 62
02) Colciago (Seat Leon Tsi B/4.0), 57
03) Bellini (BMW M3 E92 B/4.0), 51
03) Bonamico (BMW M3 E92 B/4.0), 51
05) Bianchet (BMW M3 E46 B/4.0), 45
06) W.Meloni (BMW M3 E46 B/3.0), 24
06) Bacci (BMW M3 E92 B/4.0), 24
08) Crescentini (Audi RS4 B/4.0), 22
09) Conte (BMW M3 E92 B/4.0), 20
10) Valli (BMW 330 E46 B/3.0), 18
10) Valli (BMW 330 E46 B/3.0), 18

Diesel

01) Nudo (BMW 330), 52
01) Giudici (BMW 330), 52
02) Albanese (Seat Leon Tdi D/2.0), 42

Via | Press Aci Sport Italia

  • shares
  • Mail