Fia, azione legale contro la Ferrari e i team Fota

fia logo

La Fia rivia la data di pubblicazione della lista dei team che prenderanno parte al prossimo mondiale e minaccia un'azione legale nei confronti delle squadre Fota, che hanno manifestato l'interesse ad organizzare un campionato alternativo. Secondo gli uomini della Federazione, le scuderie non possono recedere in questo modo, anche in virtù di un supposto impegno preso da alcune di esse, in particolare dalla Ferrari.

In un comunicato dell'organo presieduto da Max Mosley si legge quanto segue: "Gli avvocati della Fia esamineranno la minaccia della Fota di organizzare una serie parallella. Queste azioni, in particolare quelle della Ferrari, ipotizzano serie violazioni legali, inclusa l'interferenza con rapporti contrattuali, una diretta trasgressione degli obblighi assunti e una grave inosservanza del regolamento della competizione".

"La Fia -prosegue la nota- avvierà iniziative legali senza attendere oltre. I preparativi per il mondiale 2010 di Formula 1 proseguiranno, ma la pubblicazione della lista definitiva delle squadre partecipanti sarà sospesa. Nel frattempo la federazione cercherà di far valere i suoi diritti".

Da Maranello arriva questa risposta: "La Ferrari non intende fare alcun commento in merito al comunicato emesso oggi (ieri, ndr.) pomeriggio dalla Fia. Peraltro, desidera precisare di aver avviato già lo scorso 15 giugno un arbitrato contro la Fia per tutelare il rispetto dei propri diritti contrattuali nei confronti della Federazione stessa, inclusi quelli relativi al rispetto delle procedure di adozione dei regolamenti e al diritto di veto".

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: