Montezemolo: "Con regole chiare la Ferrari tornerà presto a vincere"

luca di montezemolo

La prospettiva di una ricomposizione della lite tra la Fia e la Fota è meno probabile di una sestina da 100 milioni di euro al Superenalotto. Ma Bernie Ecclestone è convinto che i problemi sul piatto siano trascurabili e facilmente risolvibili. Il patron della Formula 1 ha assunto l'impegno a scendere in campo per dirimere la controversia: "A questo sport ho dato 35 anni della mia vita. Non permetterò che si distrugga per così poco. I problemi emersi non sono per niente insormontabili".

Difficile capire come il detentore dei diritti commerciali del Circus possa portare a compimento un'impresa che non gli è riuscita nelle scorse settimane, ma la speranza è sempre l'ultima a morire. Dal canto suo Luca di Montezemolo, presidente della Ferrari e della Fota, ribadisce la volontà dei costruttori di andare avanti sulla strada intrapresa: "Vogliamo lavorare, come si sta facendo, all'organizzazione del campionato che abbiamo annunciato".

Il numero uno di Maranello smentisce un riavvicinamento a Max Mosley: "Non mi risulta, non lo so, ma negli ultimi giorni non me ne sono occupato". Quindi le voci di corridoio perdono immediatamente consistenza. Montezemolo anticipa che presto torneranno delle "regole chiare e il merito", con una Ferrari ancora una volta vincente.

Sarà la trasparenza e la stabilità normativa, infatti, la forza della nuova serie, che aprirà uno scenario competitivo più limpido, dove il cavallino tornerà ad essere rampante. "Ricordo quando nel novembre 2007 vincemmo il mondiale di Formula 1 nel Gran Premio del Brasile. Allora - conclude il presidente - c'erano regole chiare e si poteva vincere, mentre ora è difficile farlo".

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: