Formula 1: i team pensano a soluzioni per aumentare lo spettacolo. Addio ai brake ducts?

Autosport ipotizza un ritorno delle scintille e delle scie di vapore, mentre i dischi freno torneranno ad assumere la colorazione rossastra quando messi sotto sforzo. Ma si parla anche di pit stop più veloci.

f1_braking

Le scuderie impegnate in Formula 1 stanno valutando alcune soluzioni con le quali recuperare parte dello spettacolo andato smarrito. Autosport ha infatti scoperto l’esistenza di un progetto denominato Strategy Gruop, utile ai vari team per valutare ed eventualmente approvare correttivi destinati a rendere più emozionante una disciplina che quest’anno ha raccolto solo critiche. Qualche esempio?

Il magazine ipotizza un ritorno delle scintille e delle scie di vapore, mentre i dischi freno torneranno ad assumere la colorazione rossastra quando messi sotto sforzo. Tali correttivi dovranno rivelarsi economici e di facile attuazione. L’eliminazione dei brake ducts regalerà colore e personalità ai dischi freno, mentre la rinuncia alle sospensioni attive porterebbe le monoposto a sfregare nuovamente il suo ed a produrre in tal modo le tanto spettacolari scintille.

Autosport rivela poi delle discussioni su altre interessanti misure, come la partenza in griglia dopo l’ingresso della safety car, il passaggio a gare più brevi ed all’introduzione di nuova tecnologie per rendere i pit stop ancora più fulminei. Le proposte dovranno poi essere approvate dalla F1 Commission e dal FIA World Motor Sport Council.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail