F1: Raikkonen "La stagione è lunga, non sono preoccupato"

Il finlandese ha iniziato malissimo il Mondiale 2014: "Abbiamo lavorato e stiamo lavorando duramente per migliorare le cose"

F1 Grand Prix of China

Dopo aver celebrato il triste anniversario della morte di Ayrton Senna, la Formula 1 torna a pensare alla pista ed al prossimo appuntamento, in programma nel weekend dal 9 all’11 maggio in Spagna. Sarà la prima gara europea della stagione e molte scuderie la attendono come possibile svolta della loro stagione: tra queste c’è sicuramente la Ferrari e, in particolare, Kimi Raikkonen. Il finlandese ha iniziato in maniera molto negativa il 2014, conquistando al massimo un settimo posto nella prima gara in Australia.

ALONSO: "SERVE UNO SVILUPPO STRAORDINARIO"

La scuderia di Maranello si attendeva ovviamente molto di più da lui, visto che il compagno di squadra Alonso gli è stato sempre piuttosto nettamente davanti. Tuttavia, ‘Ice Man’ non si fascia la testa e pensa al riscatto nelle prossime gare: “Sono stato in Formula 1 abbastanza a lungo – ha spiegato – per sapere che delle volte le stagioni iniziano così. C’è un sacco di lavoro da fare, ma non sono preoccupato”. Anche se questa stagione somiglia a quella del 2009: poi si riscattò, arrivarono cinque podi ed un successo, ma restò lontano dalla lotta per il titolo.

Il pilota finlandese appare fiducioso sui progressi effettuati dalla F14 T: “Abbiamo migliorato le cose ad ogni gara, basta vedere dove eravamo in Australia”. Effettivamente, la rossa è apparsa un po’ più competitiva, come dimostra il primo podio centrato da Alonso, anche se Raikkonen appare ancora lontano dall’avere il feeling giusto con la vettura: “La stagione è lunga – chiude il pilota del Cavallino – abbiamo e stiamo lavorando duramente per migliorare le cose”. Se saranno davvero migliorate, lo scopriremo a breve a Barcellona.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail