GP Canada: la cronaca



Ancora Alonso sul gradino più alto del podio, ormai una consuetudine e Schmacher secondo, una posizione che non era affatto scontata dopo le prove, la tattica della Ferrari di partire carica di carburante con entrambe le macchine ha funzionato solo a metà. La Ferrari probabilmente sperava nella safety-car che però e arrivata troppo tardi, riuscendo comunque con un po’ di fortuna a portare Schumi al secondo posto. Allo start c’è una partenza anticipata di Fisichella con Raikkonen che si infila fra le Renault, mentre Schumi perde due posizioni a favore di Rosberg e Montoya, si innesca subito una dura lotta tra i due con un contatto e Rosberg è fuori gara. Entra la S.C. si riparte e Raikkonen tenta di tallonare al massimo Alonso, al 5° giro viene comunicata la penalità a Fisico che al 7° giro rientra in pit line per scontarla ed esce dietro Schumi, Trulli terzo controlla bene la Ferrari che lo segue mentre i primi due allungano con un passo di oltre un secondo più veloce. All’11° giro Raikkonen attacca Alonso lo affianca ma non riesce a passarlo, si ritira Barrichello al 13° giro e a quello dopo Montoya dopo una toccata al muro, al 15° giro Webber e il primo a rifornire, mentre Schumi perde un po’ contatto con Trulli e dietro Fisico si fa più vicino. Al giro 22 Alonso rientra ai box ed esce secondo, due giri dopo Schumi passa Trulli, rientra anche Raikkonen ma c’è qualche problema ed il rifornimento è lungo oltre 12 sec, al 25° giro rientrano insieme Trulli e Fisico mentre Massa passa Button per il quarto posto. Alonso in testa ha cinque secondi di vantaggio sulla McLaren guadagnati nella sosta, Button si ferma al al 27° giro mentre la Ferrari continua a rimanere in pista confermando di essere partita carica di carburante, infatti Schumi si ferma al giro 32 e rientra i terza posizione davanti a Massa. Rientra anche Villeneuve che era in quinta posizione e Massa al giro 36, a metà gara le posizioni sono consolidate Alonso amministra la manciata di secondi che ha su Raikkonen, mentre Schumi gira più lento rispetto ai primi, non mancano gli errori da parte di molti piloti a causa della pista sporca fuori traettoria.

Trulli comincia ad avere problemi di motore, mentre Alonso inizia la seconda tornata di rifornimenti al 49° giro, due giri dopo lo seguono Fisico e Raikkonen, ma ancora una volta problemi per la McLaren che spegne il motore e perde parecchi secondi. Alonso si trova così con 22 sec. di vantaggio su Raikkonen, che invece ha Shumi a ridosso, ma il tedesco si deve ancora fermare per la seconda sosta lo fa quando mancano 13 giri al termine per un rabocco veloce. A meno 11 giri alla fine il colpo di scena, Villeneuve va a muro ed è S.C. il vantaggio di Alonso si annulla. Le auto si compattano Alonso ha due vetture fra lui e Raikkonen, la S.C. rientra a meno sette giri, lo spagnolo si avvantaggia subito, le posizioni sembrano definite ma al penultimo giro in frenata Raikkonen va largo al tornante e serve a Schumacher la seconda posizione.Alonso conquista il quarto successo consecutivo e consolida la sua posizione in campionato, Schumi doveva vincere per accorciare le distanze, non ci riesce ma per lui la gara e comunque positiva ma senza una svolta il campionato si allontana per lui e per la Ferrari. Raikkonen terzo ha da recriminare per il mancato secondo posto, e per i pasticci ai pit-stop, mentre Trulli conquista finalmente i primi punti mondiali nonostante i problemi di motore.

Di seguito l’ordine di arrivo.

1 - Fernando Alonso (Renault R26) - 70 giri in 1.34'37"308

2 - Michael Schumacher (Ferrari 248) - a 2"111

3 - Kimi Raikkonen (McLaren Mp4-21-Mercedes) - a 8"813

4 - Giancarlo Fisichella (Renault R26) - a 15"679

5 - Felipe Massa (Ferrari 248) - a 25"172

6 - Jarno Trulli (Toyota TF106B) - a 1 giro

7 - Nick Heidfeld (Bmw Sauber F1.06) - a 1 giro

8 - David Coulthard (Red Bull RB2-Ferrari) - a 1 giro

9 - Jenson Button (Honda RA106) - a 1 giro

10 - Scott Speed (Toro Rosso SRT1-Cosworth) - a 1 giro

11 - Christian Klien (Red Bull RB2-Ferrari) - a 1 giro

12 - Mark Webber (Williams FW28-Cosworth) - a 1 giro

13 - Vitantonio Liuzzi (Toro Rosso SRT1-Cosworth) - a 2 giri

14 - Tiago Monteiro (Midland M16-Toyota) - a 4 giri

15 - Takuma Sato (Super Aguri SA05-Honda) - a 6 giri


Schumacher insperato secondo


Trulli quinto conquista i primi punti stagionali

Foto del titolo:Alonso sul traguardo

Foto:motorsport.com

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: