Lotus Cup Italy: Cazzaniga vince in casa a Monza

lotus cup

Nando Cazzaniga torna alla vittoria sul circuito di casa in Lotus Cup Italy. Il pilota monzese, grande protagonista nelle formule a ruote scoperte di fine anni settanta-primi anni ottanta, si è aggiudicato il quinto appuntamento stagionale della serie, al volante della Lotus Exige Mk2 preparata dalla PB Racing.

Cazzaniga è scattato bene in partenza dalla prima fila ed ha sorpreso la Exige della Interdrive-Paragon della coppia Pieralisi-Geraci. Entrato in testa alla prima variante, ha percorso una decina di giri tiratissimi per mettere tra sé e gli avversari più margine possibile, da poter gestire durante il pit stop. Gran avvio anche per Castiglioni e Fortina.

lotus cup
lotus cup
lotus cup

Il primo, scattato dal terzo posto, ha superato Pieralisi ed ha tentato di rimanere in scia al leader, ma un problema ai freni lo ha costretto ad una imprevista uscita di pista alla fine del primo giro in Parabolica, dalla cui sabbia è riuscito a liberarsi, anche se con fatica. Obbligatoria per lui la sosta ai box per verificare l'integrità della vettura. Una volta rientrato è stato protagonista di una furiosa rimonta che lo ha portato ad agguantare la quarta posizione finale, secondo tra le Gt Open.

Anche Fortina, dopo la splendida partenza, ha mantenuto un ottimo passo che lo portato a cedere il volante a Bobbiese in seconda posizione assoluta, primo tra le GT Cup. Anche il popolare conduttore televisivo, una volta calata la visiera, è stato protagonista della corsa con un passo costante che ha permesso alla coppia della Exige Mk2 gialla di giungere seconda assoluta, prima tra le GT Cup. Bella la lotta tra Gregorini e Capra, autori di svariati sorpassi, in piena lotta per la zona podio.

Il valzer dei pit stop è iniziato con la coppia Gregorini-Papaleo, seguita da Utzieri e Miglio-Miglio. Nel giro seguente è stata la coppia Pieralisi-Geraci ad entrare per la sosta. Al successivo ritorno in pista Geraci ha patito lo stacco del tettuccio con annessa la presa d'aria per il raffreddamento, cosa che ha causato un forte incremento delle temperature. Nessuna alternativa al ritiro.

Colpo di scena al dodicesimo giro, quando un'incomprensione col team ha portato il leader Cazzaniga in corsia per il pit stop, dove ha trovato il proprio staff impreparato. Il pilota monzese è stato costretto a tornare in pista, rientrando ai box più avanti, a pochi minuti dal termine. Manovra che ha spinto la direzione gara ad infliggergli una penalità di 25 secondi, in quanto la sosta obbligatoria è stata effettuata fuori dall'intervallo di tempo concesso dal regolamento.

Una volta guadagnato il tracciato Cazzaniga ha mantenuto un ottimo passo che gli ha permesso di conservare la leadership della gara fino alla fine. Ad animare gli ultimi giri ci hanno pensato Beppe Gabbiani e Matteo Castiglioni. Quest'ultimo, in piena rimonta, non è riuscito nei pochi giri rimasti a colmare il gap che lo separava dall'ex pilota di Formula Uno, anche se sotto la bandiera a scacchi i due sono giunti distanziati di meno di un secondo.

Ottima gara anche per la coppia Miglio-Miglio, che ha recuperato posizioni fino a quando, circa a metà competizione, in piena lotta con Utzieri per la sesta piazza, un contatto ha danneggiato la loro vettura, costringendoli al ritiro. Anche Utzieri è stato autore di una corsa regolare che gli ha consentito di ottenere la quarta posizione tra le GT Open, come la coppia Benvenuto-Interrante, giunta terza tra le GT Cup.

Questo il commento del vincitore appena sceso dal podio: "Ho fatto una gara come quelle che disputavo, e vincevo, in Formula 3. Sono partito col coltello tra i denti ed ho fatto una decina di giri tiratissimi, tentando di creare un certo margine tra me e gli avversari. Non è stato facile in quanto sono stato costretto a tenere un ritmo sempre molto elevato. Devo dire di essere davvero molto soddisfatto per questa vittoria".

Questa le prime posizioni a fine gara:

01 – Cazzaniga 51'39.766 – GT OPEN
02 – Bobbiese – Fortina 27.801 – GT CUP
03 – Gabbiani – Capra 1’21.698 – GT CUP
04 – Castiglioni 1’22.300 – GT OPEN
05 – Papaleo – Gregorini 1 giro – GT OPEN
06 – Benvenuto – Interrante 1 giro – GT CUP
07 – Utzieri 1 giro – GT OPEN

Questa la classifica assoluta:

01 Cazzaniga 47
02 Pieralisi 44
03 Geraci 37
04 Bobbiese 36
05 Castiglioni 33
06 D'Aste 25
07 Merzario 18
07 Utzieri 18
09 Gabbiani 15
10 Benvenuto 14
10 Capra 14
10 Fortina 14
13 Frediani 10
14 Interrante 8
15 Papaleo 6
16 Gregorini 6
17 Miglio G. 2
17 Miglio A. 2

Questa la classifica della GT Open:

01 Pieralisi 22
02 Geraci 19
03 Castiglioni 18
04 Cazzaniga 13
05 Utzieri 12
06 Merzario 9
07 Gabbiani 4
07 Papaleo 4
07 Gregorini 4
10 Capra 1

Questa la classifica della GT Cup:

01 Bobbiese 23
02 D'Aste 15
03 Cazzaniga 14
04 Benvenuto 9
05 Capra 8
05 Fortina 8
07 Frediani 6
07 Interrante 6
09 Gabbiani 5
10 Miglio G. 2
10 Miglio A. 2

Via | Press Office

  • shares
  • Mail