Rally Ypres. La Punto di Basso ricorda le Lancia

Biasion, Siviero e la 037 dell'83. In vetta alla 24Ore di Ypres

[Foto: Biasion e Siviero sulla 037 vincitrice nell'83]


Se la Punto di Andreucci lascia il comando nel Campionato Italiano Rally, Giandomenico Basso rimane il pilota di riferimento per il campionato Europeo, in cui è attivamente impegnato, e raggiunge anche la vetta dell'International Rally Challenge in compagna di Alister McRae grazie al contributo della stessa Punto.
Questo quanto successo alle classifiche dopo il Rally di Ypres, appuntamento valido per l'Europeo e per l'Internazionale in cui oltre ai piloti di testa dei rispettivi campionati c'era un esercito di piloti locali e di campioni del Mundialito FIA pronti a battersi sugli asfalti stretti e sconnessi di questa durissima gara che in "24 Ore" copre distanze paragonabili al WRC.
L'ha spuntata senza troppo penare la Punto dell'accoppiata Basso-Dotta, al comando dalla seconda speciale per tutta la prima tappa, e sulla difensiva nella tappa successiva senza però rinunciare a prestazioni di massimo rilievo.
L'altra Punto del giovanissimo Scandola(21) e del navigatissimo Pirollo ha incontrato il ritiro nella seconda tappa (PS8) andando a galleggiare in un corso d'acqua (il video) senza conseguenze per i piloti, ma a costo di una doppietta Fiat che avrebbe reso grande onore al successo di una casa automobilistica italiana dopo i fasti delle Lancia e di Biasion vincitori su queste stesse strade.

Questo l'arrivo al termine della gara:
1. Basso-Dotta (Fiat Grande Punto) in 2. 49’23”6
2. Princen-Chevailler (Renault Clio) a 50”6
3. Cols-Godde (Mitsubishi Lancer) a 55”5
4. Loix- Declerx (Citroen C2) a 1’54”5
5. Casier-Miclotte (Renault Clio) a 2’20”4
6. Aava-Sikk (Suzuki Swift) a 5’12”0
7. Garcia Ojeda-Barrabes (Peugeot 206) a 5’22”0
8. Colsoul-Colsoul (Mitsubishi Lancer) a 5’42”2
9. Lefevere-Messelis (Subaru Impreza) a 5’54”1
10. Bruyneel-Droeven (Subaru Impreza) a 5’57”3


Molti altri dettagli su Racingworld anche per quanto riguarda la partecipazione dell'altro italiano, Marco Cavigioli, giunto al traguardo in tredicesima posizione, oppure le classifiche e la breve intervista al vincitore pubblicati da italiaracing.
Mentre per i nostalgici consiglio un salto al forum-auto.com per rifarsi gli occhi.


Infine il video che ritrae l'ultimo istante dell'incidente accaduto a Umberto Scandola


Basso Dotta Fiat Grande Punto Super 2000 Rally Ypres

[Foto: I vincitori del Rally Ypres ©K. Demeyere su Ypresrally.com]


Princen - Clio

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: