Italiani sugli scudi alla 25 Ore Fun Cup di Spa

maggiolini

150 Maggiolini tra la Source e il Radillon, tutti gommati Uniroyal Rain Sport 2: è la partenza della 25 Ore di Spa 2009, la gara cult di Fun Cup. Arrivano da tutte le parti del mondo per disputare la maratona delle Ardenne con i variopinti Maggiolini: Belgio, Francia, Gran Bretagna, Italia, Germania, Olanda, Lussemburgo, Irlanda, Finlandia, Spagna, Sud Africa, Stati Uniti, persino Emirati Arabi.

Ma quest’anno un altro motivo attira l’interesse della kermesse belga: le prime 6 ore di gara hanno validità per l’assegnazione del punteggio per il campionato italiano. E i team italiani si mettono subito in evidenza con prestazioni da assoluto nelle prime fasi, soprattutto grazie alle vetture diesel Fun Zebra Think Sport di Memmola-Palopoli-Cassera-Chimentin-Carlotto-Cappelletti-Gabbiani-Rosoux e Fun BD Racing di Bergamaschi-Nale-De Castro Sabino-De Castro Antonio-De Pasquale-Mannino-Amarù.

maggiolini
maggiolini
maggiolini

Fun Zebra dopo la prima ora è addirittura 4° grazie alla performance del campione BTCS belga ingaggiato per dare più sprint alla squadra. BD Racing, dopo aver perso una ventina di posizioni per un contatto a metà del primo giro, vede la bella rimonta di Bergamaschi che cede la vettura a Nale dopo 2 ore al 6° posto assoluto, 1° degli equipaggi italiani, proprio mentre Zebra è vittima di un problema alla frizione. Velocissima tra i Maggiolini a benzina, Fun Happy Racer di Villa-Galvagno-Alessi-Mediani risale posizioni fino a raggiungere la terza piazza tra gli equipaggi tricolori.

Ottima performance di Caprotti, con “John Horsemon”, Tambussi, Zumerle, Cocconi, Pindari e Bonati su Fun Automedia, ricostruita dopo un incidente in prova, che recupera 40 posizioni nel suo turno di guida e cede la vettura ai compagni al 2° posto dietro a BD Racing. Costretto invece nelle retrovie per una serie di guai conseguenti ad una brutta picchiata nelle prove che distrugge praticamente metà macchina, il team dei collaudatori Fiat Richard-Coia-Zampieri-Vizzini-De Michelis-Raseri su BD Racing-Ezio’s Friends fa staccare il giro più veloce ad opera di Richard e segna prestazioni sempre al livello dei migliori. Alla fine delle 6 ore valide per Fun Cup Italie Sabino De Castro porta BD Racing a tagliare per prima il traguardo della parte di gara valida per il campionato italiano, 8° assoluto tra i 150 partenti, con 1 giro di vantaggio su Fun Automedia (16° assoluto) e 2 su Happy Racer (22° assoluto), primo tra i benzina tricolori.

Con questo risultato Bergamaschi, Nale e Sabino De Castro ritornano primi in classifica piloti davanti a Caprotti, staccato di soli 3 punti e mezzo, e “John Horsemoon”. Nella classifica a squadre Fun BD Racing rafforza la leadership, mentre Fun Automedia sorpassa Fun The Cats. Ma la maratona delle Ardenne va avanti, e in testa alla 25 Ore Uniroyal Fun Cup si avvicendano gli specialisti locali di Cornelius Racing Quick, Arabian Sun Horses e Astur Cars, unici a giri pieni dopo 7 ore, seguiti dagli inglesi di JPR 1 e dai francesi di TTM Competition, tutti diesel. La notte non porta consiglio, ma rimescola le posizioni tra le fila italiane, soprattutto a causa della pioggia.

BD Racing è rallentata da un incidente, Automedia sbatte e deve ritirarsi, e così è Happy Racer a tenere alto l’onore nazionale, 15° assoluto e 1° tra i Maggiolini a benzina, inseguita dall’altra vettura a benzina Fun Girasole di Draghetti-Salvini-Mazzola-Maggi. Dalla 7° alla 14° ora è uno spettacolare alternarsi in testa nel buio della notte tra i belgi di Cornelius Racing e Arabian Sun Horses, finchè questi ultimi sono costretti ai box. A complicare le cose ci si mette pure la pioggia un’ora prima dell’alba. Primi tra gli italiani sono sempre i piloti di Fun Happy Racer, costantemente entro i 20 di testa e sempre a giocarsi la leadership tra le auto a benzina.

Automedia-GDL Racing di De Lorenzi-Bolzoni-Vischi-Carugati-Guazzini-Giagnacovo-Marchesini scivola all’ultimo posto tra gli italiani a causa della rottura del cambio. Fun Zebra Think Sport è rallentata da problemi all’acceleratore, e prima di fine gara sarà costretta pure a fermarsi definitivamente. BD Racing-Ezio’s Friends prosegue ad elastico, perdendo nelle soste ai box i recuperi che i piloti riescono a fare dopo le riparazioni. Happy Racer è saldamente in testa alle pattuglia tricolore quando prima un incidente all’Eau Rouge, poi la rottura del cavo dell’acceleratore e dell’alettone le fanno perdere la leadership nazionale a vantaggio di Fun Girasole.

MPM Racing dei belgi Pulin, Fumal, Verbist, Corthals e del finlandese Palttala, balzata al comando alla 16° ora, conserva e difende la testa della gara praticamente più fino alla bandiera a scacchi, lasciando ai connazionali di Chad Racing, MTE Retrodor e Astur Car le posizioni di rincalzo: all’arrivo il distacco tra i primi due sarà di meno di 3 minuti. Prima degli italiani e 22° assoluta è Fun Girasole che, con una vettura a benzina, ha la meglio sulle diesel in gara grazie ad una gara attenta e priva di guai. Primo dei diesel nazionali è Fun BD Racing, 32° sotto la bandiera a scacchi e secondo degli italiani, di una sola posizione davanti a Happy Racer sorpassato proprio nelle battute finali.

Da segnalare infine la simpatica iniziativa del Fun Taxi del fornitore ufficiale dei pneumatici Uniroyal, messo a disposizione dal team tedesco Fun Motorsports, che ha portato in gara, a fianco dei piloti Bergamaschi e Richard e dei tedeschi Holz e Scholzen, oltre 20 passeggeri entusiasti che si sono alternati sul sedile di fianco in stint di mezz’ora ciascuno giorno e notte durante tutte le 25 ore in mezzo ai 150 Maggiolini in gara. Un’iniziativa promozionale che è possibile realizzare per regolamento soltanto in questa manifestazione, e che avvicina al mondo delle corse d’auto anche chi, per capacità o per portafoglio, non può averne la possibilità.

25 Ore Uniroyal Fun Cup
Gara internazionale
Spa-Francorchamps (B), 11-12 Luglio 2009

Classifica finale assoluta:

01. MPM Racing (B/FIN) Fun Cup Tdi, 407 giri in 25:01:40:427 alla media di 137,038 km/h
02. Chad Racing (B/GB) Fun Tdi, a 2:53:522
03. MTE-Retrodor (B) Fun Tdi, a 1 giro
04. Astur Car (B) Fun Tdi, a 5 giri
05. Dubois Racing (B/LUX) Fun Tdi, a 8 giri
06. Track Torque Racing 3 (GB) Fun Tdi, a 8 giri
07. Arabian Sun Horses (B/F) Fun Tdi, a 8 giri
08. Action 4 (F) Fun Cup, a 10 giri (1° vetture benzina)
09. TWEL Racing (B/F) Fun Tdi, a 10 giri
10. V One Racing (F) Fun Cup, a 10 giri

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail