Ferrari F1: Alonso "La Mercedes fa un campionato a parte"

Lo spagnolo appare rassegnato ad un ruolo da comprimario: "Il gap con il team tedesco è enorme"

Spanish F1 Grand Prix - Practice

Sono appena passate cinque gare, ma la stagione 2014 di Formula 1 appare già segnata. Troppo forti le Mercedes e distacco dalle rivali troppo elevato, per poter pensare ad un ribaltone in tempi brevi. E nel paddock inizia a serpeggiare un po’ di rassegnazione: quest’anno si lotterà probabilmente solamente per il terzo posto (dietro ad Hamilton e Rosberg), un po’ come è accaduto l’anno scorso con la Red Bull di Vettel. “Stanno facendo un campionato a parte”, è l’amaro verdetto di Fernando Alonso, destinato a vedere vincere ancora una volta gli altri.

F1: LA 'TROMBA' PER IL SOUND E' UN FLOP

La Ferrari F14 T non sta rispettando le aspettative della vigilia della stagione e non è mai stata in grado di lottare per le prime posizioni, escludendo quell’unico podio conquistato in Cina. Un rendimento deludente, anche se l’iberico è comunque terzo nella classifica iridata e, dunque, il ‘primo degli altri’: “A parte la Mercedes, siamo primi o secondi – prova a vedere il lato positivo - Non sono previsti premi per questo, ma dimostra quanto siamo competitivi”. Però l’obiettivo non era certo quello e non può soddisfare una scuderia come quella di Maranello.

La speranza è quella di poter accorciare un po’ le distanze, sperando magari anche in qualche problema per la monoposto tedesca: “Il gap in termine di punti e performance è enorme – conclude – Dobbiamo solo lavorare duro, con i tecnici a Maranello, e cercare di rendere le cose un po’ più complicate alla Mercedes”. Nel frattempo è già il quinto anno sulla rossa e quel titolo mondiale continua a non arrivare, pur essendo arrivato per due occasioni a lottare fino all’ultima gara. E questa stagione difficilmente sarà quella buona.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail