Mille Miglia, una gara inimitabile in un video storico

In queste ore c’è grande fermento a Brescia, perché parte la rievocazione della mitica “Freccia Rossa”. Un serpentone di gioielli a quattro ruote celebra la storia.

La Mille Miglia è ormai un lontano ricordo, ma la sua memoria vive annualmente con una rievocazione di altissimo livello, che porta in Italia un ricco campionario di auto da sogno. Anche i nostri cugini di Autoblog sono quest’anno della partita, come uno dei tre equipaggi ufficiali del “biscione”, a bordo di una splendida Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1930.

1000-miglia-2014-alfa-romeo-6c-1750-gs-zagato-01

L’occasione ci permette di tornare sulla leggendaria gara bresciana, con l’ausilio di un video che fa vivere alcuni momenti della sua inimitabile magia.

In tanti concordano con l'affermazione di Enzo Ferrari, che l'aveva descritta come "la corsa più bella del mondo". Questo, insieme alla qualità dell'organizzazione e al fascino degli itinerari, basta ed avanza per rendere esclusiva la rievocazione della sfida, che continua a svolgersi con la formula della regolarità.

Ancora oggi gli appassionati di tutto il mondo subiscono l'incanto dell'evento che, in forma diversa, continua una tradizione che ha scritto alcune delle pagine più belle dell'automobilismo sportivo. Impossibile narrare le gesta eroiche che hanno decretato il successo della gara: il rischio sarebbe quello di dimenticarne alcuni, facendo torto a tanti altri.

La Mille Miglia è stata una corsa di lunga distanza, disputata su strade aperte al traffico per ventiquattro volte, dal 1927 al 1957 (13 edizioni prima della seconda guerra mondiale e 11 dopo il 1947). Poi la fine della parentesi agonistica, per l'incidente che costò la vita al pilota spagnolo Alfonso de Portago, al suo navigatore e a nove spettatori. Il nome racconta lo sviluppo lineare del percorso, da Brescia a Roma e ritorno, secondo un'unità di misura che non fa parte del Sistema Internazionale.

  • shares
  • Mail