F1, Button: "Serve una scossa, ma niente paura"

jenson button

Nelle ultime due gare la Brawn GP è sembrata un po' in affanno, specie in virtù dei progressi compiuti dalla Red Bull, che pare intenzionata a sottrarle il primato in classifica. L'ascesa delle monoposto austriache sembra inarrestabile, ma il team di Brackley gode ancora di un margine di sicurezza. Per evitare il sorpasso, Ross Brawn & soci dovranno perfezionare il prodotto, senza farsi prendere dall'ansia. Conoscendo il tecnico inglese, ci sentiamo di escludere questa possibilità.

Ormai l'obiettivo di tutti i componenti della squadra è quello di mettersi alle spalle le prove di Silverstone e del Nurburgring, lasciando i patemi d'animo fuori dalla porta. Dice Jenson Button: "Serve una scossa, ma non dobbiamo entrare nel panico. La squadra sa cosa deve migliorare. Saremo più forti in Ungheria e sono felice di essermi messo alle spalle queste due gare, speravo solo di raccogliere più punti".

Poi il leader della classifica piloti aggiunge: "Occorre rimanere calmi ed affinare la vettura. Sappiamo che tutto deve essere a posto se si vuole la competitività. La crescita della Red Bull ci fa riflettere, ma non è il caso di dire 'perderemo il Mondiale'. E' una situazione in cui serve un sussulto. Abbiamo a disposizione alcune novità per l'Ungheria e siamo convinti che saremo forti. Per sapere quanto, però, dobbiamo aspettare".

Via | Datasport.it

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: