DTM, Zandvoort: successo di Paffett, Audi sanzionate

paffett

Gary Paffett conquista il successo nell'appuntamento di Zandvoort del DTM. Al semaforo verde il poleman Olivier Jarvis conserva la posizione, seguito dall'alfiere della stella a tre punte che, pur essendo più veloce, non riesce a scavalcare l'avversario. Sul tracciato olandese si annuncia una bella sfida, ma la battaglia si sposta presto ai box, dove all'ottavo giro i due protagonisti fanno il rientro per la prima sosta.

Gli uomini della Mercedes non compiono il miracolo e l'inglese torna in pista alla spalle del pilota Audi. La situazione si complica ulteriormente per l'interposizione di Christian Bakkerud, con un'altra vettura dei "quattro anelli". Ma Paffett non si scoraggia. Dopo alcune tornate si fa sotto a Jerves, costretto a misurarsi con alcuni problemi alle gomme. Poi lo supera, guadagnando la quinta posizione, primo fra i piloti che hanno già cambiato gli pneumatici.

Al comando c'è la Mercedes di Bruno Spengler, ma è una leadership provvisoria. Quando il ciclo dei pit stop si completa, Paffett guadagna il comando delle danze, che rafforza con un ritmo indemoniato fino alla seconda sosta. Ormai il destino della corsa sembra scritto e nessuno può impensierire la marcia del battistrada. Nel finale rallentano sia Premat che Jarvis, con Ekstrom che recupera due posizioni, chiudendo secondo.

Al termine delle verifiche i commissari qualificano l'Audi di Markus Winkelhock, perché ha meno di un chilogrammo di benzina nel serbatoio. Stessa sorte per Christian Bakkerud, che non si è presentato alla bilancia. Penalizzazioni anche per le A4 di Alexandre Premat e Timo Scheider, giunti troppo tardi alle verifiche. In virtù di questo cambia la geografia della classifica.

Ordine di arrivo della gara:

01 - Gary Paffett (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 41 giri 1’05’52”688
02 - Mattias Ekstrom (Audi A4 09) - Abt – 1"431
03 - Oliver Jarvis (Audi A4 08) - Phoenix – 6"235
04 - Alexandre Prémat (Audi A4 08) - Phoenix – 8"970
05 - Martin Tomczyk (Audi A4 09) - Abt – 10"984
06 - Markus Winkelhock (Audi A4 08) - Rosberg – 12”850
07 - Bruno Spengler (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 13"353
08 - Timo Scheider (Audi A4 09) - Abt – 13"806
09 - Paul Di Resta (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 14"319
10 - Maro Engel (Mercedes C Klasse 08) - Persson – 14"655
11 - Tom Kristensen (Audi A4 09) - Abt – 27"609
12 - Jamie Green (Mercedes C Klasse 08) - AMG – 28"778
13 - Ralf Schumacher (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 41"108
14 - Susie Stoddart (Mercedes C Klasse 08) - Persson – 41”826
15 - Christian Bakkerud (Audi A4 07) - Kolles – 1’30"699

Ritirati
32° giro - Mike Rockenfeller
19° giro - Tomas Kostka
17° giro - Katherine Legge
11° giro - Mathias Lauda

Giro più veloce: Alexandre Premat 1’33”890

Classifica dopo le verifiche:

01 - Gary Paffett (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 41 giri 1’05’52”688
02 - Mattias Ekstrom (Audi A4 09) - Abt – 1"431
03 - Oliver Jarvis (Audi A4 08) - Phoenix – 6"235
04 - Martin Tomczyk (Audi A4 09) - Abt – 10"984
05 - Bruno Spengler (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 13"353
06 - Paul Di Resta (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 14"319
07 - Maro Engel (Mercedes C Klasse 08) - Persson – 14"655
08 - Tom Kristensen (Audi A4 09) - Abt – 27"609
09 - Jamie Green (Mercedes C Klasse 08) - AMG – 28"778
10 - Ralf Schumacher (Mercedes C Klasse 09) - AMG – 41"108
11 - Susie Stoddart (Mercedes C Klasse 08) - Persson – 41”826

Via | Italiaracing.net

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: