Formula 1: per Massa fondamentale il consumo delle gomme all'Hungaroring



Felipe Massa ha incontrato la stampa questo pomeriggio nel fresco motorhome della Scuderia Ferrari Marlboro, considerando la temperatura esterna dell'aria che supera i 30 gradi, qui all'Hungaroring, a qualche chilometro dalla città di Budapest.

Per una volta, la prima domanda non è stata su Felipe o sulla squadra, ma sul fatto che Mark Webber abbia ottenuto la prima vittoria in F1 due settimane fa e su cosa possa cambiare nella sua carriera. "Dopo la mia prima vittoria, mi sono sentito più forte, molto più maturo e molte altre vittorie sono arrivate subito dopo. Qualcosa è davvero cambiato per me, sapere che puoi vincere ti fa sentire molto meglio, specialmente quando lo meriti, e non perchè qualcuno davanti si è ritirato. Partire dalla pole e vincere una gara ti fa sentire un grande pilota".

Per quel che riguarda il circuito, il brasiliano l'ha descritto come complicato. "E' molto tecnico ed una delle cose più difficili qui è fare lavorare le gomme e mantenerle intatte. E' molto facile rovinarle, in quanto abbiamo mescole molto morbide per questa gara e la temperatura della pista è molto alta. Sono sicuro che le prestazioni degli pneumatici avranno una grande importanza sul risultato finale della gara di domenica. Quindi sarà fondamentale settare la vettura in modo da poter controllare le gomme".

Felipe ha ottenuto il secondo podio della stagione per la Scuderia due settimane fa in Germania e gli è stato chiesto se questo fine settimana lo vedremo salire un paio di gradini per bere lo champagne del vincitore. "La nostra vettura è stata molto competitiva in Germania" ha confermato Felipe. "Sono partito con la macchina molto pesante quando gli altri erano più veloci di me, ma mano a mano che la gara andava avanti, ero in grado di correre ad un ritmo più alto rispetto ad alcune vetture che mi precedevano.

Ad esempio Vettel, che ha davvero una buona macchina e che stava correndo con meno carico rispetto a me, non riusciva a tenermi dietro. Quindi penso che forse abbiamo avuto un buon fine settimana in termini di usura delle gomme. Ma per quel che riguarda questo weekend è troppo presto per dire cosa succederà".

C'è un nuovo pilota che corre qui per la prima volta, Jaime Alguersuari si prepara a diventare il più giovane pilota in assoluto a debuttare in F1. Il 19enne spagnolo, che si qualifica per una super licenza dopo aver vinto le British F3 series lo scorso anno, sostituisce Bourdais alla Toro Rosso. A causa del divieto di effettuare test, guiderà una F1 per la prima volta domani, in mezzo a tutte le altre vetture in pista. Questa è l'opinione di Massa su questa situazione.

"A mio avviso è troppo giovane. Quando sono arrivato in F1, anch'io ero giovane, avevo soltanto un anno in più di lui. Non sapevo cosa aspettarmi dalla macchina e ho fatto degli errori. Non è stato facile per me, ma la differenza è che anche se non è stato semplice per me, almeno ho passato l'inverno a fare molti test, ma lui non ha avuto questa possibilità. Non credo sia una cosa positiva per lui".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: