F1, GP Ungheria: vince Lewis Hamilton davanti a Raikkonen

lewis hamilton

Lewis Hamilton torna sul gradino più alto del podio nel Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, con una McLaren in forma smagliante. Il campione del mondo in carica mancava l'obiettivo dalla sfida cinese dello scorso anno. Adesso la lunga astinenza si è interrotta.

Kimi Raikkonen giunge secondo, al volante di una Ferrari in evidente ascesa. Il podio del "cavallino rampante" è tutto per Felipe Massa, al quale gli uomini di Maranello sono molto vicini. Terza piazza per Mark Webber, che scavalca il compagno di squadra Vettel e recupera punti preziosi su Jenson Button, leader di classifica oggi costretto al settimo posto.

Davanti al britannico della Brawn GP chiudono pure Nico Rosberg, Heikki Kovalainen e Timo Glock, sesto alla bandiera a scacchi. Ottavo ed ultimo fra i piloti a punti l'italiano Jarno Trulli. Ma andiamo alla cronaca della gara.

Al via Alonso conserva il comando, mentre Ferrari e McLaren si rendono protagoniste di un ottimo spunto, agevolate dall'assistenza del Kers. Hamilton e Raikkonen guadagnano la terza e quarta posizione, alle spalle di Webber. L'alfiere della Red Bull perde subito terreno sul capofila, che tenta l'allungo, grazie al minor carico di carburante. Lo spagnolo della Renault guadagna rapidamente terreno, incassando sette decimi di vantaggio al giro sui diretti inseguitori.

Al primo passaggio Button si trova dietro Nakajima, ma lo supera presto, portandosi in ottava posizione. Vettel, che si tocca con Raikkonen alla prima curva, scivola in settima piazza, compromettendo la sua gara. Partenza da dimenticare per Barrichello, subito diciottesimo. Al quarto giro Hamilton sferza l'attacco su Webber, scavalcandolo e portandosi al secondo posto. L'inglese della McLaren trova presto un buon ritmo e si avvicina al capofila, approfittando di un problema alla gomma posteriore destra di quest'ultimo.

Al 12° passaggio Alonso recupera la corsia dei box, per la sua prima sosta. Al rientro in pista è nono, ma dopo pochi secondi perde la ruota anteriore destra, fissata male dai meccanici. L'inconveniente apre le porte del comando ad Hamilton, che si avvia verso il successo. Per il rivale iberico il ritiro definitivo è questione di pochi minuti.

Durante la prima sosta, al 18° giro, Raikkonen scavalca Webber in pit line, capitalizzando il ritardo accumulato dal rivale durante il rifornimento. Anche Glock supera l'australiano, ma è un'illusione che dura poco. Nove giri dopo Vettel è costretto a tornare ancora una volta ai box per la sostituzione dell'ala anteriore. La sua macchina non va bene e il ritiro è dietro l'angolo.

A questo punto la situazione di classifica vede Hamilton in testa, con Raikkonen a 6"5 e Webber a 13". Dietro di loro Kovalainen, Rosberg, Glock, Trulli, Button, Piquet e Nakajima. Nella ripartenza dalla seconda sosta il finlandese del "cavallino rampante" ha qualche problema, che lo allontana dal leader, senza mettere a repentaglio il risultato. Rosberg rimpiazza Kovalainen in quarta posizione. Per il resto la classifica conferma la sua geografia. Vince la McLaren davanti alla Ferrari. Sembra di essere tornati ai vecchi tempi, quando le due scuderie si dividevano la torta, lasciando agli altri le briciole. Ma oggi il duello iridato è tra Red Bull e Brawn GP, con quest'ultima in evidente affanno.

GP Ungheria, ordine d'arrivo:

01. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1h38:23.876
02. Raikkonen Ferrari (B) + 11.529
03. Webber Red Bull-Renault (B) + 16.886
04. Rosberg Williams-Toyota (B) + 26.967
05. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) + 34.392
06. Glock Toyota (B) + 35.237
07. Button Brawn-Mercedes (B) + 55.088
08. Trulli Toyota (B) + 1:08.172
09. Nakajima Williams-Toyota (B) + 1:08.774
10. Barrichello Brawn-Mercedes (B) + 1:09.256
11. Heidfeld BMW Sauber (B) + 1:10.612
12. Piquet Renault (B) + 1:11.512
13. Kubica BMW Sauber (B) + 1:14.046
14. Fisichella Force India-Mercedes (B) + 1 giro
15. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari (B) + 1 giro
16. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) + 1 giro

Classifica piloti:

01. Jenson Button (Brawn GP) 70
02. Mark Webber (Red Bull) 51.5
03. Sebastian Vettel (Red Bull) 47
04. Rubens Barrichello (Brawn GP) 44
05. Nico Rosberg (Williams) 25.5
06. Jarno Trulli (Toyota) 22.5
07. Felipe Massa (Ferrari) 22
08. Lewis Hamilton (McLaren) 19
09. Kimi Raikkonen (Ferrari) 18
10. Timo Glock (Toyota) 16
11. Fernando Alonso (Renault) 13
12. Heikki Kovalainen (McLaren) 9
13. Nick Heidfeld (BMW-Sauber) 6
14. Sebastien Buemi (Toro Rosso) 3
15. Robert Kubica (BMW-Sauber) 2
16. Sebastien Bourdais (Toro Rosso) 2
17. Adrian Sutil (Force India) 0
18. Giancarlo Fisichella (Force India) 0
19. Kazuki Nakajima (Williams) 0
20. Nelsinho Piquet Jr (Renault) 0
21. Alguersuari Jaime (Toro Rosso) 0

Classifica costruttori:

01. Brawn GP 114
02. Red Bull 98.5
03. Ferrari 40
04. Toyota 38.5
05. McLaren 28
06. Williams 25.5
07. Renault 13
08. BMW-Sauber 8
09. Toro Rosso 5
10. Force India 0

Pesi delle monoposto al via:

01. Alonso Renault 637.5 kg
02. Vettel Red Bull-Renault 655.0
03. Webber Red Bull-Renault 652.0
04. Hamilton McLaren-Mercedes 650.5
05. Rosberg Williams-Toyota 654.0
06. Kovalainen McLaren-Mercedes 655.5
07. Raikkonen Ferrari 651.5
08. Button Brawn-Mercedes 664.5
09. Nakajima Williams-Toyota 658.0
10. Massa Ferrari
11. Buemi Toro Rosso-Ferrari 671.5
12. Trulli Toyota 671.3
13. Barrichello Brawn-Mercedes 689.0
14. Glock Toyota 679.2
15. Piquet Renault 667.7
16. Heidfeld BMW-Sauber 658.0
17. Fisichella Force India-Mercedes 680.5
18. Sutil Force India-Mercedes 683.5
19. Kubica BMW-Sauber 666.0
20. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 675.5

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: