Gp Canada F1 2014: la delusione Ferrari nel post qualifiche

Alonso settimo, Raikkonen decimo: sarà una gara decisamente in salita per la scuderia di Maranello

AUTO-PRIX-F1-CAN

Le prove libere avevano forse illuso un po’, sulla possibilità di restare in scia alle Mercedes, ma le qualifiche hanno riportato la Ferrari con i piedi ben piantati a terra e con molta delusione. Fernando Alonso partirà dalla quarta fila, con un distacco di quasi un secondo dal leader Rosberg ed alle spalle anche di Red Bull e Williams, mentre ancora peggio è andata a Kimi Raikkonen. Il finlandese ha concluso il Q3 con l’ultimo tempo e dunque scatterà dalla quinta fila, addirittura dietro anche alla Toro Rosso di Vergne.

GP CANADA: I TEMPI DELLE QUALIFICHE

Un risultato decisamente deficitario, proprio nella gara in cui la F14 T aveva subito grandi modifiche e doveva almeno riuscire ad essere la seconda forza, alle spalle dell’irraggiungibile Mercedes. Invece non è stato assolutamente così: “Anche se il venerdì siamo spesso tra i primi - commenta amaramente lo spagnolo - poi il sabato abbiamo qualche difficoltà in più”. Anche se prova comunque a cercare delle note positive: “Il pacchetto sviluppo ha funzionato bene, la macchina è migliorata, ma non possiamo sfruttarne completamente le potenzialità”.

Ben più crudo nell’analisi il finlandese, sempre a caccia del feeling giusto con la vettura di Maranello sin dall’avvio di questa stagione: “In tutto il fine settimana non sono stato mai pienamente soddisfatto del comportamento della mia vettura e anche oggi in qualifica ho avuto qualche difficoltà”. E, ovviamente, non c’è molto da sperare in miglioramenti clamorosi in chiave gara: “Non sarà facile, dovremo anche gestire il degrado delle gomme”. A meno di qualche problema per i piloti davanti o nel meteo (ma è previsto sole e caldo) per la Ferrari un posto sul podio appare davvero un miraggio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail