Ritiro Bmw: Ferrari dispiaciuta, Fota pronta al soccorso della Sauber

Eurosport.com bmw

La notizia dell’abbandono della F1 da parte della Bmw è stata accolta con dispiacere a Maranello. Un portavoce della Scuderia del "cavallino rampante", riferendosi al fatto del giorno, ha detto: "Nei sessant'anni di ininterrotta partecipazione della Ferrari al Campionato del Mondo abbiamo visto entrare ed uscire tante squadre e diversi importanti costruttori automobilistici. Si tratta quindi di una caratteristica della disciplina, anche se ci dispiace per la decisione della casa tedesca".

Poi ha aggiunto: "La Ferrari continuerà ad impegnarsi a fondo per una nuova era della Formula 1, fatta di regolamenti stabili e di ricerca tecnologica estrema accompagnata ad una grande attenzione all'ambiente e sempre più improntata ad un forte miglioramento dello spettacolo e del coinvolgimento degli appassionati e di tutte le componenti del nostro sport". L'auspicio è che si faccia al più presto quanto necessario, per evitare una emorragia.

Dal canto suo la Fota allunga il braccio alla Sauber, per garantirle un futuro nel Circus. Lo afferma, in un comunicato, il segretario dell'associazione Simone Perillo: "I team che fanno parte del nostro sodalizio si sono immediatamente consultati dopo l'annuncio della Bmw e sono pronti ad assicurare tutto il sostegno necessario alla squadra svizzera, la cui adesione alla Fota è confermata, affinché rimanga coinvolta nel mondo dei Gran Premi".

"Fra le possibili iniziative per accrescere l'interesse dei fans e migliorare la qualita' dello spettacolo -aggiunge la nota dell'associazione dei costruttori- si considera interessante l'idea della possibile introduzione di una terza vettura per ogni scuderia sulla griglia di partenza. Ora domanderemo un parere a tutti i nostri associati più importanti al fine di favorire uno scambio di idee e di definire le proposte per il futuro della F1. La Fota desidera avere la necessaria certezza e stabilità nel Circus, per concentrarsi sulle priorità fondamentali dell'avvenire".

Il timore di molti, a questo punto, è che pure Toyota e Renault possano fare le valigie, spogliando ulteriormente la griglia di partenza della prossima stagione. Ecco perché urgono delle scelte immediate capaci di scongiurare una simile prospettiva, che toglierebbe di scena protagonisti dal nome grosso, impoverendo il quadro di riferimento.

Via | Ferrari.it

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: