GP Canada F1 2014: resoconto Ferrari della gara di Montreal

Note di sconforto per la prova offerta dalla Ferrari nella sfida di Montreal, dove le “rosse” hanno deluso ancora una volta i tifosi, in una stagione lontana dalle ambizioni della vigilia.

Canadian F1 Grand Prix

Il Gran Premio del Canada di Formula 1, vinto da Daniel Ricciardo su Red Bull, ha avuto un sapore amaro per la Ferrari, protagonista di una performance deludente, che non aiuta il morale del team e dei tifosi.

GP Canada F1 2014: cronaca della gara di Montreal

Sul circuito dedicato a Gilles Villeneuve il team del “cavallino rampante” ha sofferto le dinamiche di gara, offrendo una prova incolore che mette tristezza negli uomini legati al mito di Maranello. Quello di ieri è stato un pomeriggio anonimo per Fernando Alonso e Kimi Raikkonen, costretti a fare i conti con un’auto poco incisiva.

In realtà, dopo le qualifiche del sabato, nessuno si aspettava dei miracoli, ma qualcosa in più le “rosse” potevano fare. Invece la trasferta canadese è stata deludente, su tutti i fronti. Non ci sono scuse che tengono per cercare di giustificare l’ingiustificabile.

La F14T non è nata sotto una buona stella e sembra in grande affanno nel recupero sui migliori. Questo non significa che sia necessario concentrarsi sin da ora sulla prossima stagione, ma il 2014 è già troppo compromesso per coltivare certe speranze.

Alonso non gioisce per il sesto posto di ieri, frutto anche di una favorevole convergenza di eventi: “Viste le ultime, concitate, fasi della gara, abbiamo guadagnato punti ‘fortunati’, anche se certamente non possiamo essere soddisfatti della posizione ottenuta perché il nostro obiettivo era fare di più”.

Pure Raikkonen, decimo al traguardo, ha poco da gioire, ma cerca di vedere quella piccola porzione piena del bicchiere: “Anche se in questo momento tutto sembra essere contro di noi, il nuovo pacchetto di sviluppi ci ha dato più potenziale ed ora dobbiamo solo cercare di essere più costanti”. La pensa così anche il direttore tecnico Pat Fry, ma è ormai un disco rotto. Vedremo se a Maranello sapranno fare il miracolo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail