Caterham F1: a Fernandes subentra un consorzio di arabi e svizzeri

L'autorevole Autosport dà per certa la vendita del team Caterham F1: Tony Fernandes si dovrebbe avvicendare con un consorzio di imprenditori svizzeri ed arabi. Manca la conferma ufficiale, ma sembra tutto definito.

caterham_f1_2014

Un consorzio composto da imprenditori svizzeri ed arabi avrebbe acquistato il team Caterham Formula 1. E’ la rivelazione fornita da Autosport, che sembra porre fine alle continue voci riguardanti il futuro della scuderia capitanata dal manager Tony Fernandes. La direzione del team sarà affidata dall’ex pilota olandese Christijan Albers, mentre il ruolo di amministratore delegato spetterebbe a Colin Kolles. Autosport rivela inoltre che il nome e la sede della scuderia (Leafield) non verranno per il momento modificati.

L'INTRICATA STORIA DELLA SCUDERIA CATERHAM

La vecchia proprietà non ha ancora rilasciato dichiarazioni, mentre Albers ha ammesso le difficoltà e rivelato che l’obiettivo della stagione 2014 è concludere in 10° posizione nella graduatoria riservata ai costruttori. Kolles, 46enne di Timisoara (Romania), è già stato team principal di HRT ed ha ricoperto la medesima posizione in Jordan, Midland, Spyker e Force India.

Albers, 35enne, ha partecipato invece al campionato DTM e vanta un’esperienza triennale nel circus della Formula 1: esordì nel 2005 con la Minardi, la stagione successiva passò alla Midland e nel 2007 si trasferì alla Spyker, collezionando un bottino totale di 46 GP e 4 punti. Questi sviluppi paiono segnare l’esistenza di un team nato sotto una cattiva stella, ancora a secco di punti (dopo 84 GP), che Fernandes vuole sbolognare dopo aver invocato un cambio di rotta che non si è mai palesato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail