GP Silverstone F1 2014: Raikkonen parla della Ferrari

La Ferrari si prepara ad affrontare le insidie della prossima tappa del cammino agonistico, in una stagione che fino ad oggi ha messo in mostra i limiti delle “rosse”.

Finnish Formula One driver Kimi Raikkone

Il weekend di Silverstone entra oggi nel vivo, proponendo nuovi momenti di riflessione sulla geografia dei valori a questo punto di un cammino agonistico che ha visto dominare, in modo marcato, la Mercedes.

Gp Silverstone F1 2014: orari e programmazione tv Rai e Sky

Se gli uomini delle “frecce d’argento” gioiscono, gli umori sono più cupi in casa Ferrari, per via dei risultati deludenti sin qui raccolti. La scuderia del “cavallino rampante” ha confezionato una monoposto che non ha tenuto fede alle aspettative della vigilia, dimostrandosi efficace in misura nettamente inferiore al previsto.

Molti i problemi emersi sulla F14 T, che sta costringendo la squadra di Maranello a rinviare ancora una volta i sogni iridati, in un campionato dove la gloria finale era il chiaro obiettivo.

Ora ci si lecca le ferite e si cerca di fare il possibile (ed anche oltre), per mettere un cerotto alle cose. La nuova “rossa” non è nata sotto una buona stella ed i piloti stanno pagando i limiti di questa creatura, specie nel confronto con una Mercedes stellare.

Il quadro è ancora più difficile per Kimi Raikkonen, che non riesce ad entrare in sintonia con la F14 T, per renderla più affine alle proprie caratteristiche di guida. E’ stato questo il tema al centro del tradizionale incontro con i giornalisti del giovedì, in una giornata calda e ventosa sulla pista inglese di Silverstone.

Ecco le parole del pilota finlandese: “Quello che so è che fin qui abbiamo imparato molto e se non altro adesso sappiamo quali sono i problemi. Per l’anno prossimo il team farà senza dubbio scelte differenti e alcuni di questi cambiamenti li proveremo già nella stagione in corso. Comunque si tratta di un processo complesso, abbiamo delle nuove parti da testare e ci auguriamo che confermino che la direzione che abbiamo preso è quella giusta”. Se lo augurano anche i tifosi, che adesso aspettano dei segnali concreti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail