F1: Vettel "Stupido considerarmi fuori dalla lotta per il titolo"

Il campione in carica non si arrende: "Guardando i punti e la matematica, siamo ancora in corsa"

F1 Grand Prix of Great Britain

Le due Mercedes stanno dominando la stagione 2014 di Formula 1, il distacco dal vertice del campionato è di ben 95 punti, ma Sebastian Vettel non si arrende all’idea di perdere il titolo di campione del mondo. Anzi, nonostante la prima parte di annata, il tedesco ci crede ancora e si arrabbia con chi non crede possa essere ancora in corsa: “Se si guarda ai punti ed alla matematica, possiamo ancora lottare per il campionato – ha detto il pilota della Red Bull ad Autosport – E’, dunque, stupido dire che siamo fuori dalla lotta”.

Leggi anche: le prove Pirelli con pneumatici da 18 pollici

Servirà una rimonta miracolosa, però, per il campione del mondo in carica, visto che Rosberg ed Hamilton sembrano al momento irraggiungibili, seppur nelle ultime gare le loro monoposto abbiano denotato una certa fragilità a livello di affidabilità. “Sono in una posizione in cui possono vincere ogni gara e fare sempre doppietta – prosegue, in maniera più realistica, Vettel, parlando delle due Mercedes – ma il nostro obiettivo è raggiungerli e batterli il più presto possibile”.

Magari già a partire dal prossimo weekend, dove Sebastian vivrà la gara di casa, anche se non gli ha mai portato grandissima fortuna. Ad Hockenheim, dove si correrà il Gp di quest’anno, non ha mai vinto ed ha ottenuto al massimo un terzo posto nel 2010. L’unico successo in terra tedesca, il pilota della Red Bull l’ha ottenuto lo scorso anno, quando chiuse davanti alle Lotus di Raikkonen e Grosjean, ma la gara si è disputata al Nuerburgring e, dunque, non può essere presa in considerazione come precedente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail