F1, Massa: I nuovi piloti devono darsi una calmata

Il pilota brasiliano alza la voce e rimprovera i colleghi di minor esperienza, ricordando loro come l'esito della gara non si decida alla prima curva.

2014_felipe_massa_williams

Felipe Massa non ha ancora digerito l’incidente nel quale è rimasto coinvolto alla prima curva del GP di Germania. Il pilota della Williams, affondato dalla McLaren di Magnussen, alza oggi la voce ed ammonisce i piloti di minore esperienza. “Non è la prima volta che viene coinvolto in un incidente al primo giro – commenta il brasiliano, riferendosi a Kevin Magnussen –. La maggior parte delle volte i piloti più giovani pensano di vincere una gara alla prima curva”.

Il 33enne di San Paolo allude ancora una volta ai rookie e sottolinea come “la maggior parte degli incidenti li veda coinvolti”, ricordando che i piloti della sua generazione erano più corretti ed prudenti. “Francamente nel passato non ricordo tanti incidenti di questo tipo – prosegue Massa, costretto poi al ritiro –. Sono stato anch’io giovane e come tutti ho dato origine a vari incidenti, ma né io né Kimi [Raikkonen] né Fernando [Alonso] siamo mai stati coinvolti in così tante uscite di pista”.

L’ex Ferrari chiarisce poi il suo pensiero e precisa che il j’accuse non è giustificato dalla mancanza di talento, ma dalla troppa foga in un frangente di gara che dovrebbe invece suggerire ai piloti di guidare con il piede di velluto. La direzione gara ha ritenuto l’incidente del tutto casuale e non ha preso provvedimenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: