F1: Gp Messico tornerà in calendario dal 2015

L'ultima gara sul tracciato messicano è stata corsa nel lontano 1992, la vinse Nigel Mansell

France v Mexico: Group A - 2010 FIFA World Cup

Dopo oltre 20 anni, il Gp del Messico è pronto a fare il suo ritorno nel Mondiale di Formula 1. Lo ha confermato ufficialmente Bernie Ecclestone: “Sono contento di annunciare che abbiamo chiuso l’accordo per la gara del 2015 - ha detto il boss del circus - Non perdetela”. Dunque, il calendario della prossima stagione avrà una nuova tappa americana, per la quale c’è ancora da definire la data e mettere a posto gli ultimi dettagli nei negoziati, prima di poter definitivamente essere inserita tra le prove del campionato 2015.

Leggi anche: Gp Ungheria 2014, orari e dirette tv

La gara messicana si svolgerà sul circuito di Mexico City, lungo 4.421 metri, completamente rinnovato negli ultimi anni, proprio per riportare la Formula 1 nel paese centroamericano. Già lo scorso anno era stato inserito nel calendario provvisorio 2014 (il 16 novembre) però venne poi escluso da quello definitivo, visto che non era stato trovato l’accordo conclusivo. Questa volta dovrebbe essere la volta buona per rivedere le monoposto sulla pista messicana, dove l’ultima volta sono state nel 1992, con la vittoria di Nigel Mansell.

La storia tra il Messico e la Formula 1 non ha mai avuto continuità: la prima gara è stata disputata nel 1963 ed è rimasta in calendario per i successivi sette anni, prima di una pausa di oltre 15 anni e fare ritorno nel 1986. Altri sei Gp del Messico di fila, poi l’addio nel già citato 1992, per ben 23 anni. Attualmente nel circus sono presenti due piloti messicani: Sergio Perez della Force India ed Esteban Gutierrez della Sauber. Sicuramente a loro farebbe grande piacere essere in pista per la prima volta nel proprio Paese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail