F1: Raikkonen "Ferrari, c'è luce in fondo al tunnel"

Il finlandese mostra un po' di ottimismo per il futuro: "Qualcosa finalmente sta andando nel verso giusto"

F1 Grand Prix of Hungary

La Formula 1 è in vacanza e nelle prossime settimane, come prescrive il regolamento, le serrande dei vari team saranno chiuse. La Ferrari va in ferie con il morale un po’ più sollevato, grazie alla bella prova del Gp d’Ungheria: non solo Alonso è più felice con il secondo posto conquistato all’Hungaroring, ma anche Kimi Raikkonen è più ottimista per il futuro. Il finlandese ha chiuso la gara al sesto posto ed è stato il suo miglior risultato stagionale, mostrando in alcuni duelli carattere e grinta visti raramente nelle precedenti gare.

Leggi anche: Mercedes, il duello Rosberg-Hamilton è un rischio

Il feeling con la F14 T non è altissimo, ma il finlandese riesce finalmente a trovare un minimo sorriso: “E’ stato più divertente guidare in Ungheria – ha spiegato – perché ho trovato una sintonia con la macchina un po’ migliore, potendo così spingere di più e non pensare solo a difendermi”. Ed i risultati si sono visti, riuscendo a dare battaglia, anche se un sesto posto non può certo essere un obiettivo soddisfacente per un ex campione del mondo al volante di una Ferrari.

Qualcosa finalmente sta andando nel verso giusto e c’è un po’ di luce in fondo al tunnel”, ha proseguito il pilota di Maranello. Parole positive e che fanno pensare ad una seconda parte di Mondiale decisamente diversa sia per il team che per Kimi, sinora apparso solamente la brutta copia del pilota visto negli anni migliori della sua carriera. Queste settimane di pausa possono servire per ricaricare le batterie, poi la conferma di questa crescita si potrà avere a partire da fine agosto in poi. L'appuntamento è a Spa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail