F1, GP Singapore: osservazioni ed orari

singapore

La Formula 1 torna a Singapore, dopo l'esordio dello scorso anno. Il Gran Premio sarà ancora una volta in notturna, per consolidare una scelta portata all'esordio nel 2008. Purtroppo i ricordi di quell'edizione si legano fortemente all'urto contro le barriere di Nelson Piquet Junior, ordito dai box Renault per agevolare la rimonta di Fernando Alonso. Un fatto biasimabile, lontano dallo spirito dello sport.

Quella scelta strategica è stata pagata a caro prezzo da Flavio Briatore che, dopo le dimissioni dal team, è stato radiato a tempo indeterminato da ogni ambiente collegato alla Fia. La punizione del Consiglio Mondiale tronca senza appello il futuro nel Circus del manager italiano, per il quale si prospettavano ruoli importanti nelle strutture di governo della disciplina. Più tenue, ma sempre severa, la condanna inflitta all'ingegnere capo Pat Symonds, squalificato per cinque anni, contro i due (con la condizionale) della casa francese presso cui operava.

In un quadro del genere gli appassionati si pongono molte domande: come mai è stato punito il mandante, mentre è stato risparmiato l'esecutore dell'incidente? Se Piquet non si fosse schiantato contro il muro, quale sarebbe stato il risultato della sfida? Sarebbe giusto annullare il risultato di quella prova? Che effetti avrebbe avuto una simile decisione sulla geografia della classifica? Interrogativi leciti, ma che passano quasi in secondo piano rispetto alla malattia di una categoria che non riesce a guadagnare le luci dei riflettori per lo spettacolo agonistico.

Ormai dei Gran Premi si parla più con riferimento alle lotte politiche, agli scandali e ai confronti in tribunale che per la piacevolezza del confronto in pista. Molti aupicano un pronto ritorno alla dimensione sportiva vera, senza elementi di turbativa estranei allo spirito delle corse. Proprio da Singapore, teatro dello scandalo dello scorso anno, potrebbe scattare la risalita verso lidi migliori. Sul circuito insulare si giunge con una Brawn in grande spolvero, avviata verso il doppio titolo. Ormai l'alloro piloti è un fatto privato, che coinvolge Jenson Button e Rubens Barrichello. Agli altri solo quello che resta.

Lunghezza del circuito: 5,067 km
Giri da percorrere: 61
Distanza totale: 308,950 km
Numero di curve: 23 - 14 a sinistra e 9 a destra
Mescole Bridgestone: supersoffici/soffici

Record

Giro in prova: 1:44.014 - F Massa - Ferrari - 2008
Giro in gara: 1:45.599 - K Raikkonen - Ferrari - 2008
Sulla distanza: 1h57:16.304 - F Alonso - Renault - 2008
Vittorie per pilota: 1 - F Alonso
Vittorie per team: 1 - Renault
Pole per pilota: 1 - F Massa
Pole per team: 1 - Ferrari
Giri veloci per pilota: 1 - K Raikkonen
Giri veloci per team: 1 - Ferrari
Podi per pilota: 1 - F Alonso, L Hamilton, N Rosberg
Podi per team: 1 - McLaren, Renault, Williams
Punti per pilota: 10 - F Alonso
Punti per team: 10 - Renault

Albo d'oro:

1. 2008 F Alonso - Renault

Gran Premio di Singapore, orari:

Venerdì 25 settembre

18:00-19:30 (12:00-13:30) Prove Libere 1 - Sky Sport 2
21:30-23:00 (15:30-17:00) Prove Libere 2 - Sky Sport 2

Sabato 26 settembre

19:00-20:00 (13:00-14:00) Prove Libere 3 - Sky Sport 2
22:00-23:00 (16:00-17:00) Qualifiche - Sky Sport 2 - Rai Due

Domenica 27 settembre

20:00 (14:00) Gara - Sky Sport 2 - Rai Uno

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: