Alms: doppietta Peugeot nella lotteria di Road Atlanta

alms

Si è chiusa in regime di bandiera rossa la Petit Le Mans di Road Atlanta, a causa di un violento nubifragio che ha reso impraticabile la pista. Una situazione del genere non si era mai verificata nella storia dell'American Le Mans Series, ma c'è sempre una prima volta. La classifica finale resta quella al momento dell'interruzione, avvenuta prima di metà gara.

Il successo è andato alla Peugeot di Franck Montagny, che ha preceduto il compagno di team Pedro Lamy, anche lui al volante di una 908 Hdi. Terzo posto per l'Audi di Allan McNish, dopo che Dindo Capello aveva guidato le fasi iniziali della battaglia, riuscendo ad allungare sugli avversari, anche grazie all'ottima scelta di tempo nel passaggio alle coperture slick, oltre che per il passo spedito del bolide tedesco.

La prova della R15 è stata compromessa dall'ingresso della Safety Car e dal testacoda che, in quel regime, ha compiuto lo scozzese, spingendolo indietro in classifica dopo la quarta ora, quando la chiusura anticipata delle danze si intravedeva all'orizzonte. Alla fine, gli equipaggi di testa hanno tagliato il traguardo nello stesso giro, mentre l'altra Audi, condotta da Lucas Luhr e Marco Werner, è giunta con una tornata di ritardo. Più indietro l'Oreca di Panis e l'Acura di Franchitti.

Frustrazione per Gil De Ferran, buttato fuori da Jon Field, dopo una performance di alto livello. In LMP2 la vittoria è andata alla Lola Mazda di Leitzinger, Franchitti e Devlin, anche se la classifica vede prevalere l'altro prototipo della classe minore di Dyson e Smith che, avendo corso in via sperimentale con una nuova miscela di bioetanolo, non ha fatto testo nel computo ufficiale. Fra le GT2 è stata premiata dalla lotteria la Ferrari F430 di Mika Salo, davanti alla Bmw di Jorg Muller. A seguire la prima delle Porsche.

Ordine di arrivo:

01 - Sarrazin-Montagny (Peugeot 908) - Peugeot - 184 giri 4h48:11.557
02 - Minassian/Lamy (Peugeot 908) - Peugeot - 2.011
03 - Capello/McNish (Audi R15) - Audi - 3.465
04 - Luhr/Werner (Audi R15) - Audi - 1 giro
05 - Panis/Lapierre/Dumas (Oreca 01 AIM) - Oreca - 3 giri
06 - Brabham/Sharp/Franchitti (Acura ARX-02a) - Highcroft - 4 giri
07 - Dyson/Smith (Lola B09 86 Mazda) - Dyson - 7 giri
08 - Melo/Kaffer/Salo (Ferrari F430 GT) - Risi - 14 giri
09 - D.Mueller/Milner/J.Mueller (BMW E92 M3) - Rahal - 15 giri
10 - Henzler/Werner (Porsche 997) - Farnbacher - 15 giri
11 - Beretta/Gavin/Faessler (Corvette C6.R) - Corvette - 15 giri
12 - Bergmeister/Long/Lieb (Porsche 997) - Flying Liz. - 15 giri
13 - Leitzinger/M.Franchitti/Devlin (Lola B09 86 Mazda) - Dyson - 16 giri
14 - Magnussen/O'Connell/Garcia (Corvette C6.R) - Corvette - 16 giri
15 - Law/van Overbeek/Neiman (Porsche 997) - Flying Liz. - 22 giri
16 - Sutherland/Drissi/Bell (Chevrolet Riley Corvet) - LG - 27 giri
17 - J.Field/C.Field (Lola B06/10 AER) - Intersport - 32 giri
18 - Farnbacher/James (Panoz Esperante GTLM F) - PTG - 32 giri
19 - Burgess/McMurry/Willman (Lola B06/10 AER) - Autocon - 40 giri
20 - Murry/D.Robertson/A.Robertson (Doran Ford GT) - Robertson - 42 giri
21 - Fernandez/Diaz (Acura ARX-01B) - Fernandez - 45 giri
22 - Pickett/Graf/Maassen (Porsche RS Spyder) - Cytosport - 48 giri
23 - Sellers/Cicero (Porsche 997) - Farnbacher - 48 giri
24 - De Ferran/Pagenaud/Dixon (Acura ARX-02a) - De Ferran - 48 giri
25 - Hand/Auberlen/Priaulx (BMW E92 M3) - Rahal - 51 giri
26 - Feinberg/Hall (Dodge Viper Comp Coupe) - Primetime - 55 giri
27 - Drayson/Cocker/Bell (Lola B09 60 Judd) - Drayson - 61 giri

Via | Italiaracing.net

  • shares
  • Mail
61 commenti Aggiorna
Ordina: