F1: Ferrari-Alonso, l'addio può arrivare a breve. E al suo posto c’è Vettel

L'annuncio potrebbe arrivare addirittura già nei prossimi giorni, dopo le divergenze con Mattiacci e Marchionne

F1 Grand Prix of Japan - Practice

Fernando Alonso e la Ferrari sono sempre più vicini all’addio. Le parole di ieri di Luca Cordero di Montezemolo avevano l’aria del commiato ed anche le sensazioni che si respirano nel paddock di Suzuka, dove è in corso il weekend del Gp del Giappone, sono di un’imminente separazione tra il fuoriclasse spagnolo ed il Cavallino. Addirittura, c’è chi ipotizza già un annuncio al termine del weekend giapponese, anche se resta valida anche l’ipotesi di aspettare la pausa di tre settimane post Russia, per l’incontro definitivo e la formalizzazione del divorzio.

Ormai delle motivazioni ne abbiamo parlato già in più di un’occasione, cioè la diversità di vedute sul futuro con Mattiacci e Marchionne, che vogliono concludere il cambiamento in casa Ferrari, in atto già da qualche mese. Oltre ai vertici della casa e della Ges, ora ci sarà anche quello con il faro al volante di Maranello, che se ne andrà con il rammarico di non essere riuscito a vincere un titolo mondiale con la scuderia italiana, pur essendoci andato piuttosto vicino in tre occasioni.

A meno di clamorosi ribaltoni, il suo posto verrà preso dal quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel. La conferma è arrivata anche dalla Germania: ‘Sport Bild’ parla di contatti continui ed avviati tra la Ferrari ed il tedesco, il quale ha raffreddato sensibilmente i rapporti con la Red Bull. Dopo aver vinto i quattro titoli consecutivi, infatti, c’è voglia di una nuova sfida e provare a riportare ai vertici il Cavallino lo è sicuramente. Sembra ormai sfumata, invece, l’ipotesi Lewis Hamilton: l’inglese probabilmente resterà alla Mercedes.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail