Gp Russia F1 2014: niente Rossi, solo Chilton in pista con la Marussia

Niente Rossi per la gara di Sochi: "E' la decisione adeguata, nelle circostanze difficili di questo weekend"

F1 Grand Prix of Hungary - Practice

Con la tristezza e la preoccupazione nel cuore, per le condizioni di Jules Bianchi, il circus si è trasferito a Sochi, per il primo Gp di Russia della storia della Formula 1. Più che alla gara il pensiero di piloti e tecnici va allo sfortunato pilota francese, sempre ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Yokkaici, in gravissime condizioni, dopo il drammatico incidente di domenica scorsa a Suzuka. “Saremo professionali al massimo - ha detto il ferrarista Fernando Alonso - ma la nostra mente sarà con lui ed è per lui che preghiamo”.

Era tutto pronto per l'esordio di Alexander Rossi alla Marussia, ma la scuderia russa ha deciso di lasciare libera la monoposto del francese e di scendere in pista solamente con l'altro titolare Max Chilton. "E' la decisione adeguata, nelle circostanze difficili di questo fine settimana", ha scritto il team in una nota ufficiale. La decisione è arrivata solo questa mattina, dopo che il giovane 23enne americano era stato registrato come uno dei due piloti iscritti alla gara.

La Marussia di Chilton ed il personale del team avrà sempre stampato il logo #JB17 per tutto il weekend russo, in omaggio proprio a Bianchi: "Jules non è con noi a Sochi in questa settimana - chiude il team - ma sta sempre correndo con la Marussia". Saranno due le novità, dunque, ma solo per le FP1 di questa mattina: il russo Sergey Sirotkin sarà al volante della Sauber, mentre Roberto Merhi correrà per la Caterham.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail