F1, Massa: "Alonso sapeva dell'incidente di Singapore"

felipe massa

Felipe Massa vuole dimenticare le vicende di Singapore 2008, ma quanto è successo in quel Gran Premio continua a produrgli un certo fastidio. Lo si si capisce dalle riflessioni senza filtri con cui si congeda dall'argomento. Il brasiliano, davanti ai giornalisti del suo paese, tira in causa Fernando Alonso: "Ho l'assoluta certezza che fosse a conoscenza del falso incidente di Nelson Piquet Junior. Non poteva non sapere. Guardando a quella gara mi viene spontaneo pensare a un furto. Il fatto che abbiano mandato a casa Flavio Briatore e Pat Symonds non cambia il succo della questione".

Poi, a mente fredda, Massa smorza i toni della polemica. Lo fa sulle pagine del sito della Ferrari, dove scrive: "Quello che ho detto è frutto di una mia sensazione e non si basa su alcun elemento concreto. Il Consiglio Mondiale della Fia ha stabilito che non c'è nessuna prova che Fernando fosse informato di quanto sarebbe accaduto ed io rispetto questa decisione. E' ovvio che sono molto dispiaciuto per i retroscena emersi a proposito di quella gara".

"Sulla vicenda - aggiunge il paulista- ho già detto quello che penso diverse volte. Ora è giunto il momento di chiudere definitivamente la pagina e di guardare avanti. Una cosa è certa: quell'episodio non condizionerà in alcun modo il rapporto che avrò con Alonso quando saremo compagni di squadra". Meglio così, perché gli appassionati del "cavallino rampante" non vogliono che si apra un fronte di lotta dentro le mura di Maranello. Il rischio, altrimenti, sarebbe di pregiudicare la serenità di squadra, necessaria per cogliere i risultati migliori.

  • shares
  • Mail
86 commenti Aggiorna
Ordina: