F1, Raikkonen: "Ferrari più vicina al suo obiettivo"

raikkonen

Kimi Raikkonen ha affrontato la sua normale conferenza stampa del giovedì con il solito modo di fare sibillino, rifiutando di commentare le domande che riguardavano il suo futuro, giocando al gatto e al topo con i giornalisti. Per quel che riguarda le sue aspettative per il fine settimana in Brasile, ha dato la sola risposta possibile: "Cercheremo di dare il massimo e vedremo cosa succederà".

Il finlandese sembra fare affidamento sulla possibilità che piova questo fine settimana: "Dovrebbe essere una gara sul bagnato e di solito le Ferrari sono sempre andate bene qui, il che è positivo. Non siamo ancora al livello dei più veloci, ma se tutto girerà per il verso giusto sul circuito di Interlagos dovremmo andare meglio rispetto agli ultimi Gran Premi. Come sempre, occorre attendere l'esito delle prove libere del venerdì per avere un'idea di cosa potrebbe accadere".

Sul piano professionale, Raikkonen è disoccupato per la prossima stagione, dopo la notizia che Fernando Alonso farà parte della squadra dal 2010. La cosa però non sembra turbarlo: "Di certo posso continuare a correre in Formula 1 se lo desidero, ma non ho alcun interesse a firmare un contratto stupido, quindi aspetterò e vedrò quale sarà la miglior opzione. Se resterò nel Circus, sarà con una squadra che ha il potenziale per vincere la prossima stagione e non ci sono molte scuderie che possono assicurarlo. O perlomeno, molti team potrebbero farlo, ma devi essere sicuro di crederci! Di certo gli esordienti non saranno competitivi per il prossimo campionato. Prenderò la mia decisione quando me lo sentirò".

Fin dall'incidente di Felipe Massa a Budapest, Kimi ha avuto due compagni di squadra, ma non ne ha risentito in termini di prestazioni: "Cambia sempre qualcosa quando ci sono nuovi compagni di squadra, ma faccio il mio lavoro nello stesso modo e da questo punto di vista il mio approccio non è affatto mutato. Tutti e due i miei compagni di squadra sono persone simpatiche con cui lavorare".

L'obiettivo della Scuderia Ferrari Marlboro è di mantenere il terzo posto nel Campionato Costruttori, un risultato che Kimi spera di poter agevolare: "I nostri rivali più agguerriti possono andare meglio di noi, ma siamo stati in grado di fare più punti di loro in alcune gare e questo mi regala fiducia. Non so cosa aspettarmi, vediamo cosa succederà domenica".

Quando Raikkonen ha vinto ad Interlagos, non solo è salito sul gradino più alto del podio, ma è anche riuscito a vincere il titolo Piloti, quindi il Brasile ha un posto speciale nei suoi ricordi: "Certamente era qualcosa che avevo sempre sognato di ottenere, quindi per quel che riguarda la Formula 1, questa gara fa parte dei miei ricordi più belli, forse uno dei migliori della mia vita. E' bello venire qui perchè mi ricorda cosa sono riuscito a fare nel passato".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: