Furto Red Bull: recuperati 20 trofei in un lago

Il furto era avvenuto nella notte del 6 dicembre, quando la fabbrica di Tilbrook era chiusa

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:37:"Furto Red Bull: rubati tutti i trofei";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1953:" F1 Grand Prix of Abu Dhabi - Qualifying

Furto Red Bull – Lo scorso 6 dicembre una banda di malviventi si era introdotta al centro Red Bull di Tilbrook (Inghilterra) ed aveva rubato tutti i trofei vinti dalla scuderia anglo austriaca, nel corso delle dieci stagioni in Formula 1. Una parte della refurtiva è stata ora recuperata, precisamente una ventina degli oltre 60 trofei portati via, e riconsegnata al team. Il ritrovamento è avvenuto nel lago di Horseshoe, vicino a Sandhurst (Inghilterra), dopo la segnalazione di un uomo che ha notato i trofei.

Una notizia che ha fatto certamente piacere agli uomini della scuderia, anche se alcuni di questi trofei sono risultati danneggiati. “Il ritrovamento è una buona notizia – la dichiarazione del team principal Christian HornerIl fatto siano stati scartati in un lago e danneggiati, dimostra quanto sia stato insensato questo crimine”. Infatti, come confermato anche dallo stesso Horner, questi trofei non hanno un particolare valore economico, ma ovviamente è altissimo quello simbolico per il team, visto il grande lavoro fatto per conquistarli.

Il furto era avvenuto nella notte, con la fabbrica chiusa: un gruppo di malviventi aveva sfondato il cancello d'ingresso con un fuoristrada e, una volta all'interno, si è impossessato di una sessantina di trofei tra coppe e targhe. La speranza è di poterli ovviamente recuperare tutti, ma il n° 1 della Red Bull ha già annunciato l’idea di fare delle repliche dei trofei che non verranno ritrovati. Il responsabile delle indagini, Chris Oakman, ha chiesto di “contattare la polizia locale, in caso qualcuno dovesse vedere un trofeo nel lago”.

";i:2;s:2640:"

Furto Red Bull: rubati tutti i trofei

Rubati tutti i trofei vinti da Red Bull

Una banda di malviventi si è introdotta questa notte all’interno del centro Red Bull di Bradbourne Drive, a Tilbrook (Inghilterra), portando via le sessantaquattro repliche dei trofei vinti nelle dieci stagioni in cui il team è nel circus. La notizia è stata confermata dal team per mezzo di un tweet. Chris Horner, team principal, ha ammesso di sentirsi ‘devastato’ ed ha confessato che ‘erano serviti anni e duro lavoro per accumulare’ tutti i trofei.

L’edificio in cui si è verificato il furto si trova a poca distanza da Milton Keynes, dove ha sede il reparto tecnico della scuderia. La BBC rivela che i ladri hanno messo in pratica la tecnica della spaccata, penetrando all’interno dello stabile con un grosso fuoristrada di colore grigio. La Polizia è stata chiamata alle 1.30. La banda di malviventi sembra fosse composta da sei elementi, ma questo particolare dev’essere ancora confermato. Nella struttura non si trovavano i trofei consegnati al pilota ed alla scuderia vincitrici del campionato, affidati a Mercedes. Helmut Marko, ex pilota e consulente del team, ha dichiarato a Sport Bild.

E’ stata una fortuna che nessuno dei nostri addetti è rimasto ferito. Un agente della sicurezza era dall’altra parte dell’edificio quando tutto ciò è successo. Abbiamo il sospetto che la banda scioglierà i nostri trofei ora, visto che il prezzo dell’argento è davvero molto elevato. Solo così potranno sfruttarlo, non avrebbero altro modo di venderlo e questo è fin troppo evidente Ma il valore dei trofei è comunque basso, perché gran parte di essi erano repliche



";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail