Lotus F1, Permane: "Pastor Maldonado non merita un'immagine negativa"

Non è buona la reputazione in pista di Pastor Maldonado, a causa della sua condotta irruenta, che lo ha reso protagonista di diversi incidenti in passato. Permane lo riabilita.

F1 Grand Prix of Abu Dhabi

Pastor Maldonado paga, in termini di immagine, l’effetto di alcuni errori commessi in pista, ma Alan Permane, direttore operativo del team Lotus, crede che il suo pilota non meriti la cattiva fama che gli è stata appioppata dai tifosi della Formula 1.

F1 2015: l'elenco completo dei piloti in pista

Tutti sappiamo quanto il driver venezuelano sia spesso bersaglio di scherni da parte degli appassionati, per i clamorosi sbagli commessi nel corso della sua attività in pista, ma Permane insiste nel dire che lui è uno dei migliori piloti con cui lavorare in termini di feedback.

Ecco le sue parole sulle pagine di Autosport, parzialmente riprese da The F1 Times: “Pastor ha un'immagine terribilmente negativa all'esterno, per alcune cose stupide fatte in pista. Lavorare con lui, però, è un piacere. Si tratta di una delle persone migliori con cui si possa avere a che fare. Il suo feedback è esaltante. E’ uno che sa darà indicazioni molto buone e che mostra grande umiltà”.

Detto da uno che ha lavorato con piloti come Romain Grosjean, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso, c’è da crederci. Questo non basta a riabilitarlo in pista, ma consente di avere una migliore percezione del venezuelano, che sogna un Gran Premio nella sua nazione.

Concedersi degli slanci onirici non è una cattiva attività. L’inclusione del Messico nel calendario sportivo è, secondo lui, una prova che la cosa non è del tutto campata in aria. Vedremo, ma intanto conta altro.

  • shares
  • Mail