Gp Australia F1 2015: è subito Hamilton, la Ferrari c’è e Vettel è già sul podio

L'inglese domina la prima gara, davanti a Rosberg. Ottimo terzo posto per la Ferrari, nonostante il ritiro di Raikkonen

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:43:"Gp Australia F1 2015: la diretta della gara";i:3;s:47:"Gp Australia F1 2015: Hamilton in pole position";i:4;s:42:"Gp Australia F1 2015: i tempi delle libere";i:5;s:40:"Gp Australia F1 2015: orari e dirette tv";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:3703:" Australian F1 Grand Prix

Gp Australia F1 2015 - Subito Lewis Hamilton, subito Mercedes. Il campione del mondo inizia la stagione 2015 mettendo in chiaro chi è il grande favorito, per fare il bis mondiale: l’inglese domina dall’inizio alla fine la gara di Melbourne, senza mai mettere a rischio la sua vittoria, nonostante il distacco finale sia stato solamente di 1”5 sul compagno di squadra Nico Rosberg. Ed il team tedesco inizia con la doppietta, dimostrando di essere di un altro pianeta, anche se il distacco è meno netto di quanto si è visto nelle qualifiche.

La Ferrari c’è. Le indicazioni dell’inverno non erano un bluff e la SF-15T è la seconda forza in pista, con un Sebastian Vettel subito sul podio, con un meritatissimo terzo posto ed una gara praticamente perfetta, chiusa con un team radio “Forza Ferrari” in italiano. Grande sfortuna per Kimi Raikkonen: il finlandese si tocca subito al via con Sainz, perde poi sei secondi nel primo pit stop e nel secondo non viene fissata bene la gomma posteriore sinistra ed è costretto al ritiro, mentre è quinto. Dopo una grande rimonta ed una serie di giri veloci.

La rossa ha tenuto dietro la Williams di Felipe Massa, solamente nel finale in grado di mettere un po’ di pressione sul tedesco, mentre il compagno di squadra Valtteri Bottas non è potuto nemmeno partire per un infortunio alla schiena. Tra le note negative ci sono Red Bull e, soprattutto, McLaren: le ‘lattine volanti’ non volano più e Daniel Ricciardo è costretto a lottare nelle retrovie e chiude solamente sesto, mentre Fernando Alonso avrà gli incubi da casa. Jenson Button chiude ultimo e doppiato due volte, con Magnussen nemmeno partito.

Gp Australia F1 2015: ordine d'arrivo

1 Lewis Hamilton Mercedes
2 Nico Rosberg Mercedes +1.3 sec
3 Sebastian Vettel Ferrari +34.5 sec
4 Felipe Massa Williams +38.1 sec
5 Felipe Nasr Sauber +95.1 sec
6 Daniel Ricciardo Red Bull +1 giro
7 Nico Hulkenberg Force India +1 giro
8 Marcus Ericsson Sauber +1 giro
9 Carlos Sainz Toro Rosso +1 giro
10 Sergio Perez Force India +1 giro
11 Jenson Button McLaren +2 giri
Rit Kimi Raikkonen Ferrari
Rit Max Verstappen Toro Rosso
Rit Romain Grosjean Lotus
Rit Pastor Maldonado Lotus
Rit Daniel Kvyat Red Bull
Rit Kevin Magnussen McLaren

Gp Australia F1 2015: classifica piloti

1 Lewis Hamilton Mercedes 25 punti
2 Nico Rosberg Mercedes 18
3 Sebastian Vettel Ferrari 15
4 Felipe Massa Williams 12
5 Felipe Nasr Sauber 10
6 Daniel Ricciardo Red Bull 8
7 Nico Hulkenberg Force India 6
8 Marcus Ericsson Sauber 4
9 Carlos Sainz Toro Rosso 2
10 Sergio Perez Force India 1

Gp Australia F1 2015: classifica costruttori

1 Mercedes 43
2 Ferrari 15
3 Sauber 14
4 Williams 12
5 Red Bull 8
6 Force India 7
7 Toro Rosso 2

";i:2;s:6353:"

Gp Australia F1 2015: la diretta della gara

Australian F1 Grand Prix

HAMILTON VINCE IL GP D'AUSTRALIA L'inglese inizia il Mondiale 2015 con un netto successo, davanti al suo compagno di squadra Rosberg. Ottimo avvio per Vettel sulla Ferrari, subito podio con il terzo posto.

Schermata 2015-03-15 alle 07.37.05

55° giro Ericsson sorpassa Sainz per l'ottava posizione

54° giro Mancano cinque giri alla bandiera a scacchi: Hamilton ha 1"6 su Rosberg, Vettel consolida la sua terza posizione.

51° giro Vettel riprende tre decimi su Massa, il terzo posto appare più al sicuro

49° giro Dieci giri alla fine: Hamilton fa il giro più veloce, Rosberg a 2"0, Vettel con 2"5 su Massa per il podio.

46° giro Massa prova a mettere un po' di pressione su Vettel, ma il tedesco risponde con il suo giro più veloce in gara: il distacco è ora di 3"1.

43° giro Davanti Hamilton e Rosberg continuano l'elastico, Vettel è terzo davanti a Massa. Ottimo quinto posto per il debuttante Nasr.

41° giro Raikkonen rientra ai box per il suo secondo ed ultimo pit stop: il finlandese resta in quinta posizione, tenendo la posizione su Nasr e Ricciardo. Ma ci sono problemi per il finlandese, con una gomma (sempre la posteriore sinistra) non fissata bene e si deve ritirare.

38° giro Mancano 20 giri al traguardo: Hamilton ha 2" di vantaggio su Rosberg, Vettel tranquillo in terza posizione. Continua a fare giri strepitosi Raikkonen, sempre quinto.

36° giro Hamilton e Rosberg vanno un po' ad elastico: l'inglese controlla piuttosto tranquillamente ed accelera, quando il compagno di squadra di avvicina. Ora il distacco è di 1"5

34° giro Si ritira il debuttante Max Verstappen per un problema al motore. Stava facendo un'ottima gara.

32° giro Serie di giri veloci per Raikkonen: si dovrà fermare un'altra volta per un secondo pit stop, sta cercando di prendere il vantaggio necessario per stare davanti a Nasr e Ricciardo

30° giro Vettel ha staccato decisamente Massa, ora ha un vantaggio di 3"7

28° giro Ricapitoliamo la classifica, dopo il pit stop: Hamilton, Rosberg a 3"5, poi Vettel terzo a 14"6. Seguono Massa, Raikkonen, Verstappen, Nasr e Ricciardo.

27° giro Bella rimonta anche per Raikkonen: supera Verstappen e sale in quinta posizione

26° giro Rosberg fa il pit stop, Hamilton torna immediatamente al comando. Il tedesco è secondo.

25° giro Si ferma Hamilton per il cambio gomme e non ha alcun problema. Rientra secondo, alle spalle del suo compagno di squadra che si deve ancora fermare. Si ferma Nasr, Vettel recupera la terza posizione

24° giro Rientra Vettel per il suo pit stop: nonostante una fermata non velocissima, prende la posizione su Massa. E' quarto il tedesco.

23° giro Pit stop per Ricciardo, strada libera anche per Massa nel duello a distanza con Vettel.

22° giro Senza Massa davanti, Vettel cambia subito il passo e fa il suo miglior giro in 1'32"307. Meglio delle due Mercedes.

21° giro Pit stop per Massa, mette la gomma bianca e Vettel sale in terza posizione

20° giro Le scuderie sembrano intenzionate alla strategia con una sola sosta, mentre non cambia la classifica: Hamilton, Rosberg a 2"4, poi Massa, Vettel, Nasr, Ricciardo e Sainz. Raikkonen è sempre 11°.

18° giro Hamilton e Rosberg continuano a dominare la gara, mentre Massa prende un po' di spazio da Vettel. Raikkonen fa il giro veloce in 1'31"960.

16° giro Pit stop per Raikkonen, con un problema alla posteriore sinistra: servono 8"6 per rientrare in pista, all'11° posto. Non un debutto fortunato per il finlandese.

15° giro Riepiloghiamo la classifica: Hamilton davanti, Rosberg a 2"4, Massa a 10"5, Vettel a 12"1, poi il gruppetto con Nasr, Ricciardo e Raikkonen

14° giro Contatto tra Perez e Button, tra le due vetture in lotta all'ultima posizione

10° giro Rosberg sta guadagnando su Hamilton ed è tornato a 1"2. Poi Massa e Vettel, che girano sui tempi dell'inglese. Raikkonen battaglia con Ricciardo, ma per ora non riesce a sorpassarlo.

8° giro Rosberg inizia a rispondere ai tempi di Hamilton, con le due Mercedes uniche vetture a girare sul ritmo di 1'32"

7° giro Raikkonen sorpassa Sainz e sale in settima posizione

6° giro Non cambiano le posizioni per ora in pista: Hamilton al comando, Rosberg è a 2"3, poi Massa e Vettel in battaglia per il podio. Più staccato il gruppetto con Nasr, Ricciardo, Sainz e Raikkonen.

4° giro Mentre Hamilton inizia già a scappare (+2"3 su Rosberg), Vettel prova a mettere pressione su Massa per il terzo posto

3° giro Rientra la safety car, si riparte e Nasr supera Sainz, per la quinta posizione

2° giro La classifica: Hamilton al comando, poi Rosberg, Massa, Vettel, Sainz, Nasr, Ricciardo e Raikkonen. Sempre in pista la safety car, sono solo 13 le vetture rimaste sul tracciato.

1° giro Pit stop per Ericsson, Grosjean rientra ai box e si ritira. Già fuori entrambe le Lotus.

Partenza Hamilton mantiene la posizione, poi Rosberg, Massa e Vettel. Tamponamento tra Sainz e Raikkonen, si gira Maldonado e distrugge la sua Lotus. E' in pista la safety car.

Ore 06.00 E' iniziato il giro di ricognizione. Tra poco più di un minuto, via al Mondiale 2015

Ore 05.58 Oltre alla Manor-Marussia, già tre fuori prima del via: Bottas per un infortunio alla schiena, Magnussen e Kyvat fermi nel giro di out lap.

Ore 05.55 Mancano cinque minuti al via del primo Gp della stagione 2015 di Formula 1: tutto è pronto a Melbourne, il cielo è sereno sul tracciato australiano.

";i:3;s:3302:"

Gp Australia F1 2015: Hamilton in pole position

Australian F1 Grand Prix - Qualifying

Gp Australia F1 2015 - Il graffio di Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica fa subito il vuoto e conquista nettamente la prima pole position della stagione, mostrando la superiorità della sua Mercedes non solo su tutte le altre monoposto, ma anche sul compagno di squadra. Infatti, la sorpresa più grande è, forse, il distacco rifilato a Nico Rosberg, lasciato a quasi sei decimi, con anche un’uscita di pista nel suo primo tentativo nel Q3.

La vettura tedesca è, comunque, di un altro pianeta, ma dietro la battaglia è bellissima e vede anche una Ferrari competitiva per salire sul podio. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno chiuso rispettivamente al quarto e quinto posto, venendo beffati proprio nei secondi finali dalla Williams dell’ex Felipe Massa, però hanno confermato quanto di buono si dice dall’inizio della stagione: la SF15-T è una monoposto nata sotto una buona stella.

Un po’ di delusione per la Red Bull, con il solo Daniel Ricciardo capace di entrare nella fase finale delle qualifiche e con il settimo tempo finale, però staccato di sei decimi dalla zona podio. Niente Q3 per l’ultimo arrivato Kyvat, mentre disastroso è stato il rendimento della McLaren, nel corso di queste qualifiche. Entrambe le monoposto sono andate già fuori nel Q1, mentre la Manor-Marussia non è scesa in pista ed è rimasta senza tempi.

LA FERRARI ALL'ATTACCO: "IL PODIO E' POSSIBILE"

Gp Australia F1 2015: tempi delle qualifiche

1 Lewis Hamilton Mercedes 1:26.327
2 Nico Rosberg Mercedes 1:26.921
3 Felipe Massa Williams 1:27.718
4 Sebastian Vettel Ferrari 1:27.757
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1:27.790
6 Valtteri Bottas Williams 1:28.087
7 Daniel Ricciardo Red Bull 1:28.329
8 Carlos Sainz Toro Rosso 1:28.510
9 Romain Grosjean Lotus 1:28.560
10 Pastor Maldonado Lotus 1:29.480
11 Felipe Nasr Sauber Eliminato nel Q2
12 Max Verstappen Toro Rosso Eliminato nel Q2
13 Daniil Kvyat Red Bull Eliminato nel Q2
14 Nico Hulkenberg Force India Eliminato nel Q2
15 Sergio Perez Force India Eliminato nel Q2
16 Marcus Ericsson Sauber Eliminato nel Q2
17 Jenson Button McLaren Eliminato nel Q1
18 Kevin Magnussen McLaren Eliminato nel Q1
DNQ Will Stevens Marussia Senza tempo
DNQ Roberto Merhi Marussia Senza tempo

";i:4;s:3395:"

Gp Australia F1 2015: i tempi delle libere

Australian F1 Grand Prix - Practice

Gp Australia F1 2015 - E’ passato un anno, ma sembra di essere rimasti alla stagione 2014. La Mercedes, che si era nascosta nelle prove invernali, fa subito vedere di essere di un altro pianeta, nelle libere del venerdì: Nico Rosberg e Lewis Hamilton hanno dominato entrambe le sessioni, lasciando tutte le altre scuderie a circa un secondo in chiave qualifica, divario accorciato in simulazione gara. Il tedesco ha chiuso davanti al compagno di squadra, sia al mattino che al pomeriggio, ma il distacco tra di loro è minimo.

La novità, molto piacevole per noi italiani, è la Ferrari: Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sono, secondo queste prime indicazioni, la seconda forza in pista. I due ferraristi si sono messi davanti a Red Bull e Williams in chiave qualifica, anche se il team di Grove si era spesso nascosto il venerdì l’anno scorso, ma soprattutto hanno ben impressionato sul passo gara. In particolare il finlandese, è apparso a suo agio sulla SF15-T, con una serie di giri molto interessanti ed un degrado limitato delle gomme.

Venerdì travagliato per l’idolo di casa Daniel Ricciardo: dopo aver chiuso la prima sessione in decima posizione, l’australiano non ha girato nel corso del pomeriggio, a causa di un problema alla power unit. Stesso problema anche per Felipe Massa, con la sua Williams, mentre sono apparse in difficoltà le due McLaren, con Button e Magnussen nelle retrovie, ed un incidente per quest'ultimo. Ma, per le prime vere indicazioni, dobbiamo attendere ancora qualche ora: sabato mattina, con le qualifiche al via alle ore 7 italiane.

Gp Australia F1 2015: tempi prove libere 2

1 Nico Rosberg Mercedes 1:27.697 29 giri
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:27.797 25
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:28.412 33
4 Kimi Raikkonen Ferrari 1:28.842 33
5 Valtteri Bottas Williams 1:29.265 32
6 Daniil Kvyat Red Bull 1:30.016 27
7 Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1:30.071 41
8 Pastor Maldonado Lotus 1:30.104 11
9 Romain Grosjean Lotus 1:30.205 37
10 Nico Hulkenberg Force India 1:30.473 30
11 Felipe Nasr Sauber 1:30.755 33
12 Sergio Perez Force India 1:30.980 32
13 Jenson Button McLaren 1:31.387 21
14 Max Verstappen Toro Rosso 1:31.395 6
15 Marcus Ericsson Sauber 1:32.303 14
16 Kevin Magnussen McLaren 1:33.289 4

Gp Australia F1 2015: tempi prove libere 1

1 Nico Rosberg Mercedes 1:29.557 19 giri
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:29.586 19
3 Valtteri Bottas Williams 1:30.748 20
4 Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1:31.014 32
5 Sebastian Vettel Ferrari 1:31.029 13
6 Max Verstappen Toro Rosso 1:31.067 31
7 Felipe Massa Williams 1:31.188 19
8 Kimi Raikkonen Ferrari 1:31.310 14
9 Pastor Maldonado Lotus 1:31.451 22
10 Daniel Ricciardo Red Bull 1:31.570 9
11 Daniil Kvyat Red Bull 1:32.073 18
12 Sergio Perez Force India 1:32.247 22
13 Nico Hulkenberg Force India 1:32.261 19
14 Jenson Button McLaren 1:34.542 6
15 Kevin Magnussen McLaren 1:34.785 7
16 Romain Grosjean Lotus 2:17.782 5

";i:5;s:2396:"

Gp Australia F1 2015: orari e dirette tv

Australian F1 Grand Prix - Race

Gp Australia F1 2015 – L’attesa è finita, il Mondiale di Formula 1 2015 è pronto a scattare. Il weekend australiano aprirà, come di consueto, la stagione, in una gara d’esordio molto attesa, per avere le prime indicazioni ufficiali sulle reali forze in campo. Le prove invernali hanno messo la Mercedes ancora davanti a tutti, ma alle spalle sembra tutto molto aperto, con Williams, Ferrari e Red Bull in corsa per la piazza d’onore.

La gara di Melbourne avrà un’assenza pesante, quella di Fernando Alonso: l’incidente subito a Barcellona l’ha costretto al riposo, con Kevin Magnussen al suo posto sulla McLaren. Chi vorrà seguire la prima prova del campionato sarà costretto alla levataccia: le libere inizieranno addirittura alle 2.30 della notte italiana, mentre le qualifiche partiranno alle 7 ed il primo Gp vedrà lo spegnimento dei semafori alle 6.

La situazione meteo per il Gp d’Australia 2015 appare piuttosto tranquilla: non dovrebbe esserci rischio di pioggia all’orario di qualifiche e gara, anche se domenica potrebbe cadere qualche goccia in mattinata. Le temperature previste saranno attorno ai 25°C per le qualifiche, mentre per la gara si abbasseranno e dovrebbero essere comprese tra 17 e 19°C.

GP Australia F1 2015: dirette tv Rai e Sky

Venerdì 13 marzo 2015
2:30-4:00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD, differita Raisport 1 ore 8:30)
6:30-8:00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD, differita Raisport 1 ore 11:05)

Sabato 14 marzo 2015
4:00-5:00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD)
7:00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD, differita Rai 2 ore 13:45)

Domenica 15 marzo 2015
6:00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD, differita Rai 1 ore 14:00)";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail