Van der Garde-Sauber: l'accordo è sulla base di 16 milioni di dollari?

Il pilota olandese doverbbe ricevere 16 milioni di dollari per rinunciare alla stagione con Sauber, colpevole di averlo licenziato nonostante un contratto in essere.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:73:"Van der Garde trova un accordo con Sauber: non correrà il GP d'Australia";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1282:" van_der_garde_sauber_2015

Sauber e Giedo van der Garde avrebbero trovato un accordo economico sulla base di un indennizzo quantificato in 16 milioni di dollari. L’indiscrezione è riportata dal quotidiano olandese Algemeen Dagblad, secondo cui il manager del 29enne incontrerà in pubblico la stampa nel corso della settimana e potrebbe annunciare in quest’occasione la risoluzione del contratto fra il suo cliente e la scuderia, colpevole di averlo licenziato nonostante la presenza di una firma valida per l’intera stagione 2015.

I 16 milioni (15,2 milioni di euro) includono le spese processuali e tengono conto dello stipendio percepito da van der Garde negli anni 2014 e 2015. Sauber si è rivolta nelle scorse settimane prima ad un tribunale svizzero e poi ad un collegio australiano, ma in entrambi i casi si è vista respingere le proprie istanze. Gli avvocati del pilota olandese avevano addirittura minacciato di far arrestare Monisha Kaltenborn, team principal della scuderia.

";i:2;s:3195:"

Van der Garde trova un accordo con Sauber: non correrà il GP d'Australia

van_der_garde_sauber_2015

Giedo van der Garde ha concluso l’azione legale intentata nei confronti del team Sauber e non parteciperà al GP d’Australia. La vicenda termina così in maniera imprevista ed assai sorprendente, alla luce di quanto stabilito dai tre giudici della Corte d'appello dello stato di Vittoria: il pilota olandese era uscito vincitore dopo i primi due gradi di giudizio – Sauber ha perso anche l’appello – ed era stato reintegrato nel team, ottenendo così il diritto a partecipare al primo GP della stagione Formula 1 2015.

Nelle scorse ore però i legali del 29enne e della Sauber si sono presentati in tribunale per comunicare di aver raggiunto un accordo. Questo verrà definito nel corso della prossima settimana, quando le parti dovranno mettere per iscritto i particolari relativi all’intesa. Il Corriere della Sera rivela ad esempio che van der Garde potrebbe tornare ad occupare il ruolo di pilota di riserva, nonostante il contratto relativo al 2015 gli assegnasse una posizione da pilota titolare. Pare certo un ricco contributo economico.

Van der Garde dovrà correre la stagione 2015 con Sauber

van_der_Garde_2015

Il team Sauber ha presentato ricorso nei confronti della sentenza emessa da un tribunale australiano, secondo cui Giedo van der Garde ha il diritto a partecipare con la scuderia svizzera al GP d’Australia. La vicenda ha origine sul finire della scorsa stagione, quando Sauber licenzia il pilota olandese e rinnova i suoi alfieri: già allora venne deciso che alla stagione 2015 avrebbero partecipato Felipe Nasr e Marcus Ericsson. Il 29enne di Rhenen aveva però firmato un contratto valido per l’intero 2015.

Da qui l’inizio della sua battaglia legale, premiata dal giudice Clyde Croft: la sentenza – formulata dalla Corte Suprema di giustizia dello stato di Vittoria – recita che van der Garde dovrà partecipare con Sauber all’intera stagione Formula 1 2015. Il provvedimento non si applica quindi al solo GP inaugurale. La scuderia ha espresso delusione nei confronti del pronunciamento e discuterà il ricorso a partire dalle 15.15 (ora locale) di oggi, mercoledì 11 marzo.
";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail