Auto sportive: focus sulla Mosler MT900 GTR XX

La MT900 GTR XX nasce per celebrare i 20 anni di Mosler. Questo bolide stradale continua la tradizione di un marchio sempre attento all’indole sportiva delle sue proposte. Il livello estremo delle scelte tecniche la mette su un piano diverso rispetto alle concorrenti, più inclini ai compromessi.

Sin dal primo sguardo emergono i riferimenti agonistici, grazie alla muscolosa silhouette, degna di un prototipo per la 24 Ore di Le Mans. Facile scambiarla per una belva scappata dalla pista, in preda alla follia del suo domatore, ma la si può incontrare sul lungomare di Cannes, condotta da un tycoon di successo.

mosler
mosler
mosler
mosler

mosler
mosler
mosler

Difficile passare inosservati con un simile “giocattolo”, specie se si opta per delle tinte vivaci. Questo non è un problema per chi ama i sogni allo stato puro. Anzi le linee ardite sono una componente irrinunciabile del suo fascino. Nessuno dei clienti sarebbe disposto a barattare l’aspetto cattivo con un sobrio abito da sera: la purezza è nel coraggio di esibire il proprio carattere, evitando la monotonia dell’omologazione. Basta non essere timidi per abituarsi agli sguardi.

La scocca in fibra di carbonio e kevlar assicura i più alti livelli di sicurezza passiva, conferendo un comportamento solido e preciso. Il peso in ordine di marcia, inferiore ai 1.100 kg, strappa prestazioni mostruose dal motore di origine Corvette. Dopo la cura dopante, il V8 da sette litri vanta 600 cavalli di razza, pronti ad aggredire l’asfalto.

Il rapporto con le corse è abbastanza marcato, come è giusto che sia per un’auto di frontiera. La sua formula piace ai clienti ed è influenzata dal ricco elenco di successi raccolti nei diversi campionati. Fra i personaggi famosi che non hanno resistito alle sue tentazioni c’è il regista George Lucas, grande cultore delle supercar.

Le geometrie racing delle sospensioni, con triangoli sovrapposti e ammortizzatori regolabili, la mantengono incollata alla strada, come testimonia la tenuta laterale di 1.1g. Il buon bilanciamento è agevolato dal cambio Getrag a sei marce di tipo transaxle. Anche la frenata è eccellente, grazie all’impianto ceramico della Movit. Le prestazioni lasciano a bocca aperta, con una velocità di punta superiore ai 340 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in circa tre secondi.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: